DALL'ITALIA17:43 - 05 settembre 2010

Gli studenti bocciano i professori (27%), i programmi (56%), chiedono new media (67%)

Un’indagine realizzata su blog, forum, community ha stabilito la percentuale di insoddisfazione degli alunni: programmi vecchi (56%), professori poco preparati (27 %). Il rimedio: iPhone in classe (67%)

di staff Style.it
<p>Gli studenti bocciano i professori (27%), i programmi (56%),
chiedono new media (67%)</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Un'indagine realizzata su blog, social network, forum, community specializzati nell'insegnamento ha stabilito che gli studenti bocciano o almeno rimandano la scuola. Lo studio, promosso dall'associazione no profit Comunicazione Perbene e condotto su 1.600 studenti delle medie e delle superiori, ha messo a fuoco il punto di vista di chi si siede sui banchi di scuola.

Gli studenti non si sentono a proprio agio in classe (73%). Molti considerano la scuola un luogo di tortura (21%) e la maggior parte non ha un buon rapporto con il proprio insegnante (63%). Inoltre c'è chi parla di programmi troppo «antichi» (56%) e di metodi di insegnamento noiosi e tradizionali (49%).

Per cambiare la situazione i ragazzi lanciano nuove idee. Tra murales fatti per colorare le pareti (31%) e professori più giovani (35%), la proposta è di utilizzare smartphone, iPad e videogiochi in classe (67%). Se le materie devono rimanere uguali per forza (27%), studiarle con i new media le renderebbe almeno digeribili (75%).

I professori sono considerati poco preparati (27%). Gli alunni puntano il dito contro i programmi delle materie, che a loro dire sono noiosi e poco interessanti (69%). Non capiscono perché devono studiare il pensiero di uno che è morto 500 anni fa (65%) o formule matematiche incomprensibili e che non servono a nulla (52%). Per altri è assurdo utilizzare programmi che sono rimasti uguali a quelli di 50 anni fa (41%).

I ragazzi non risparmiano critiche nemmeno alla struttura degli edifici. Classi fatiscenti (61%), pareti sporche e con colori deprimente (43%), sedie scomode e banchi in stato pietoso (71%).


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).