DAL MONDO10:22 - 07 settembre 2010

Pakistan, la foto simbolo della tragedia

L'immagine dei due gemellini coperti di mosche sta facendo il giro del mondo e risveglia le coscienze sull'emergenza alluvioni che stanno devastando il Paese

di Greta Privitera
<p>Pakistan, la foto simbolo della tragedia</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

Mosche. A migliaia. Un'invasione. Sui loro piccoli corpi, sui loro visi, nella bocca. È un'immagine che toglie il fiato, un'immagine dal Pakistan violentato dalle inondazioni per più di un mese.

È una fotografia scattata il 31 agosto, il quotidiano inglese Guardian l'ha pubblicata ieri e la sua inviata, Rania Abouzeid, ha rintracciato i bambini e la loro famiglia. Sono scampati alle inondazioni, come altri milioni, decine di milioni di sfollati. Vengono dal circondario di Peshawar, si sono accampati a un bordo di strada ad Azakhel. Questa famiglia, la madre Fatima, il padre Aslam Khan e i loro otto figli due in primo piano nella foto hanno due anni e sono gemelli, stanno morendo di fame. «E' un mese che non hanno latte», dice la madre. Scrive la giornalista: «Quando l'abbiamo trovato, Reza, il piccolo, era ancora attaccato allo stesso biberon. Era ancora vuoto». Vivono in una tenda di fortuna, senza nessuna organizzazione umanitaria che gestisca il piccolo accampamento, senza acqua né soccorso sanitario, umani e altri animali sopravvivono nella sporcizia comune e le mosche la fanno da padrone. Per cacciarle, Fatima ha solo un ventaglio di foglie di bambù.

Questa mattina Angelina Jolie ha raggiunto il Pakistan per una visita alle vittime delle alluvioni. L'attrice americana è arrivata in qualità di ambasciatrice dell'Alto Commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), a pochi giorni dal suo appello alla comunità internazionale per la raccolta di fondi e aiuti in favore della popolazione locale. Rivolgendosi alla comunità internazionale, nei giorni scorsi la Jolie ha chiesto un sostegno in termini di fondi e beni di prima necessità. A oltre un mese dall'inizio delle piogge torrenziali monsoniche che hanno fatto straripare fiumi e corsi d'acqua, inondando più del 20% del territorio, sono rimaste colpite circa 18 milioni di persone: tra queste, 8 milioni hanno bisogno di un aiuto umanitario urgente, mentre 4,8 milioni sono attualmente senza una casa.

Si possono inviare sms al 45509, un numero attivato dalla Croce Rossa, e con la cifra di 2 euro si contribuisce alla raccolta fondi per aiutare le vittime delle alluvioni.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

QUESTA IMMAGINE FA RIFLETTERE SULLA TRAGEDIE UMANITARIE E SU QUANTO POCO FACCIAMO PER AIUTARE CHI LOTTA PER SOPRAVVIVERE. COME QUESTI BAMBINI . CHE COSA NE PENSI? ESPRIMI LA TUA OPINIONE


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Cara Alessandra, Si possono inviare sms al 45509, un numero attivato dalla Croce Rossa, e con la cifra di 2 euro si contribuisce alla raccolta fondi per aiutare le vittime delle alluvioni in Pakistan.

alessandra 75 mesi fa

...pubblicate per favore il numero per le donazioni vis sms? grazie

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).