DALL'ITALIA12:15 - 09 settembre 2010

Addio alle buste di plastica, da gennaio solo shopper bio

In cento Comuni già vietati i vecchi sacchetti plasticoni. Coop Italia: «Da noi accade da tempo e l'80 per cento dei consumatori ha reagito benissimo», dal 1 gennaio tutti i supermercati dovranno adeguarsi.

di Greta Privitera
<p>Addio alle buste di plastica, da gennaio solo shopper bio</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Da gennaio 2011 le buste di plastica per la spesa andranno in pensione. Inquinano troppo. Il conto allo rovescia per la fine del sacchetto di plastica è davvero cominciato. Tempo tre mesi e non sarà più possibile uscire dal supermercato con le buste simbolo dell'inquinamento dell'era moderna. Spariranno per legge e al loro posto saranno ammesse solo le più rispettose buste ecologiche che sono biodegradabili. La rivoluzione doveva entrare in vigore l'anno passato, ma un emendamento nascosto nella Finanziaria ha fatto rinviare tutto di un anno. Dal primo gennaio 2011 il divieto dovrà scattare in maniera assoluta.

La strada, in realtà, è già cominciata: sono almeno 150 i comuni che hanno già detto addio sul loro territorio alla borsa di plastica e quasi tutte le catene della grande distribuzione si sono adattate. Molti produttori hanno riconvertito le produzioni. E se a Milano l'Esselunga sta per lanciare la sua iniziativa sulla spesa ecologica, la Coop annuncia che in quasi l'80 per cento della sua rete commerciale c'è già stato il cambiamento. La città pilota è Torino dove a fine settembre partirà la fase due, chi cioè sarà sorpreso a consegnare la spesa in un sacchetto di plastica dovrà pagare una multa fino a 250 euro

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).