DALL'ITALIA10:38 - 10 settembre 2010

Giallo di Avetrana, modificato profilo Facebook dopo la sua scomparsa

La via per arrivare a Sarah Scazzi passa per la rete: ritoccate le fotografie nel social network e ora si cerca il cugino con le password

di Greta Privitera
<p>Giallo di Avetrana, modificato profilo Facebook dopo la sua
scomparsa</p>

SARAH SCAZZI, LA FOTO STORIA

Ancora Facebook nel giallo di Sarah Scazzi, la quindicenne sparita il 26 agosto scorso. Più si scava nelle sue identità e amicizie del Web e più si trovano dettagli «strani», dice l'investigatore che sta lavorando al caso. Preoccupano le ultime modifiche del profilo Facebook fatte dopo la sua scomparsa. Significa che qualcuno ha le password: l'ultima modifica delle fotografie risale al 2 settembre, ben 6 giorni dopo il suo allontanamento. Sa molte cose un'amica di Sarah, la sua compagna di banco. Nel profilo Facebook di quest'amica qualcuno le scrive: :«Scusa, una domanda: ma i profili di Sarah chi li gestisce? Oggi gli amici sono 86, ieri 83». Il messaggio è dell'1 settembre. L'amica tranquillizza l'interlocutore: «Tre profili li gestisco io e uno suo cugino». Chi è questo cugino? Chi è questa persona così vicina a Sarah da avere le sue password?«Un cugino amico? Chi può essere?», si chiede Concetta, la madre di Sarah. «L'unico con il quale forse poteva avere contatti è un ragazzo che vive in Germania». Stranezze su stranezze si sommano ogni giorno rendendo il giallo di Sarah sempre più complicato.

«Escludo che Sarah se ne sia andata volontariamente da Avetrana». È fermo nel suo pensiero Claudio, il fratello di Sara. Il ragazzo affida le sue convinzioni alle telecamere di «Quarto grado». Nel corso di una intervista che andrà in onda domenica su Rete 4, il ragazzo aggiunge: «Sono trascorsi molti giorni dalla sua scomparsa e adesso mi attendo qualcosa di diverso. Se dopo 14 giorni Sara non è ancora stata ritrovata, c'è qualcosa di strano».
Claudio, dunque, esclude una fuga della sorella. Pensa piuttosto che la giovanissima sia stata portata via da qualcuno, che probabilmente conosceva e di cui si fidava.

Anche la madre di Sarah, Concetta Serrano Spagnolo è convinta che la figlia sia «stata rapita da più persone, me lo sento, le hanno teso una trappola». La donna si è poi rivolta a questi ipotetici sequestratori. «A coloro che l'hanno presa dico di lasciarla, prendere una bambina cosi e' pazzesco».
Ma, in base a quanto emerso finora dalle indagini, Sarah, a quanto sembra, progettava da tempo una fuga.

>>Napolitano risponde ai genitori di Sarah: «Massimo impegno nella ricerca»

>> SARAH SCAZZI, LA FOTO STORIA

>> SARAH SCAZZI, LA FOTO STORIA

>> GIALLO DI AVETRANA, SARAH PENSAVA ALLA FUGA. SEQUESTRATI I CELLULARI DELLE CUGINE

>> SARAH SCAZZI, SI CERCA SU FACEBOOK

>> SARAH SCAZZI, SI INDAGA SU UN'EREDITA'

>> SARAH SCAZZI, SI IPOTIZZA LA FUGA

>> SARAH SCAZZI, SI CERCA UN RAGAZZO

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).