DALL'ITALIA11:14 - 10 settembre 2010

Milano, modelle, musica e cocktail alla notte bianca della moda organizzata da Vogue Italia

Shopping benefico per aumentare il verde della città, 570 boutique in festa, 80 mila persone in centro, stilisti e sindaco tra di loro

di staff Style.it
<p>Milano, modelle, musica e cocktail alla notte bianca della moda
organizzata da Vogue Italia</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Inaugurazione, ieri sera, della Vogue Fashion's Night Out: una notte bianca della moda che ha coinvolto 100 città in 16 nazioni, dall'Australia al Brasile, organizzata da Vogue Italia. In Italia, l'evento si è svolto a Milano: 570 negozi aperti fino a mezzanotte tra feste, cocktail, dj, incontri con stilisti e modelle (nella foto, da sinistra, il sindaco Letizia Moratti, la stilista Donatella Versace, il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani). La kermesse aveva lo scopo  benefico di finanziare il progetto «Adotta un albero» con la vendita di capi  e accessori pensati proprio per la serata: borse firmate, tra gli altri, da Prada, Armani, Ferrè, Bottega Veneta. Per la nottata, sono stati aperti anche i musei come Palazzo Reale o Palazzo Morando a prezzo ridotto.

L'iniziativa ha avuto successo: 80mila persone almeno hanno invaso il centro della città e preso d'assalto boutique e negozi. Tra loro, anche Donatella Versace che s'è sottoposta agli scatti dei telefonini. Mentre da Roberto Cavalli, in via della Spiga, la presentazione del libro dello stilista, Il nero non è mai assoluto (Bompiani), con prefazione di Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia. Da Diesel i jeans disegnati da Lapo Elkann . Champagne da Moncler con Cristina Parodi. Da Replay, festa con dj Alexandra Richards, figlia del Rolling Stone Keith Richards.  Per citare alcuni dei tenti eventi.

A inaugurare la notte bianca, il sindaco della città Letizia Moratti, accanto a Giorgio Armani.

 

GUARDA LA GALLERY DELL'EVENTO VOGUE


TORNA ALLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).