DAL MONDO08:45 - 10 settembre 2010

Urla nome di un altro durante sesso, uccisa dal compagno

Accoltellata e strangolata a Manchester, si erano conosciuti su Facebook, convivevano da quasi un anno e apparentemente sembravano una coppia serena. Ora lui si dice «pentito»

di Greta Privitera
<p>Urla nome di un altro durante sesso, uccisa dal compagno</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Un errore fatale quello di Joanne Kitchen, 41 anni, madre di due figli. È stata accoltellata e strangolata con il filo elettrico della sveglia per avere urlato il nome di un altro mentre faceva sesso con il suo compagno.

Il quotidiano inglese Daily Telegraph, che riporta il caso, scrive che il compagno di Kitchen, Gary Higgs, 44 anni, l'ha uccisa in preda a un raptus di rabbia dopo averla udita urlare «Chris» durante l'atto sessuale. I due si erano conosciuti l'anno scorso tramite Facebook, e da dicembre convivevano in un appartamento a Radcliffe, vicino a Manchester. Amici e parenti hanno raccontato che erano sempre sembrati una coppia serena e secondo quanto è stato appurato dalle indagini della polizia, Higgs non aveva motivo di sospettare che la compagna avesse un'amante.

L'omicida è stato condannato all'ergastolo dal tribunale di Manchester e potrà chiedere uno sconto della pena soltanto tra una quindicina d'anni. Il giudice che si è occupato del caso ha infatti sancito che «non ci sono scuse per il suo comportamento». In tribunale Higgs si è dichiarato molto pentito delle sue azioni.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).