DAL MONDO11:26 - 12 settembre 2010

Iran, l'americana Sarah Shourd vicina al rilascio

L'escursionista accusata con Shane Bauer e Josh Fattal di essere una spia dopo aver sconfinato in territorio iraniano durante un trekking in Kurdistan, potrebbe essere libera grazie a una cauzione di 500 mila dollari. I suoi compagni invece rimangono in prigione

di staff Style.it
<p>Iran, l'americana Sarah Shourd vicina al rilascio</p>
PHOTO LAPRESSE

Una svolta clamorosa sulla vicenda di Sarah Shourd, la ragazza americana di 34 anni sconfinata per errore con altri due escursionisti in territorio iraniano durante un trekking in Kurdistan, il 31 luglio del 2009. Era stata accusata di essere una spia. L'Iran ora si dice pronto la rilascio. Le autorità di Teheran avrebbero dovuto rilasciare per motivi di salute (per ''compassione islamica'') la ragazza l'11 settembre in mattinata. Ma all'ultimo momento fonti giudiziarie avevano fatto sapere che non erano state raggiunte le condizioni legali per il suo rilascio. Infatti, ci vuole una cauzione di 500 mila dollari. Lo ha annunciato il procuratore Abbas Jafari Dolatabadi citato dall'agenzia Irna.

«La spia americana può essere liberata dietro pagamento di 500 mila dollari - ha detto il procuratore - A lei non è vietato lasciare l'Iran. Gli altri due detenuti americani restano in carcere». Già Shane Bauer e Josh Fattal restano in galera e le accuse a loro mosse potrebbero comportare anche la pena di morte.

LEGGI LO SPECIALE 11 SETTEMBRE NOVE ANNI DOPO

Si tratta di una vicenda drammatica che ha mobilitato la comunità internazionale. Lascia il tuo commento sulla storia e su ciò che pensi del rispetto dei diritti umani in Iran

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).