DALL'ITALIA16:01 - 14 settembre 2010

Festival di Venezia, le denunce di Paolo Baratta

Le denunce del Presidente della Biennale: «Gli spazi sono inadeguati, una mostra come quella del cinema dovrebbe raggiungere l'eccellenza». «Agli edifici non viene fatta nemmeno la manutenzione».

di Greta Privitera
<p>Festival di Venezia, le denunce di Paolo Baratta</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

GUARDA LO SPECIALE VENEZIA 2010

Il Festival di Venezia ha chiuso il sipario, ma le polemiche non ancora. «Le strutture che accolgono la Mostra del Cinema al Lido hanno superato in negativo i limiti dell'accettabilità»commenta il Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta.

Il Presidente denuncia una situazione di degrado molto grave: «Agli edifici non viene fatta nemmeno la manutenzione». «Ribadiamo di fronte a tutti che la Biennale è fermamente intenzionata a portare la Mostra del Cinema all'assoluto grado di eccellenza già raggiunto nelle sue altre manifestazioni, e a ottenere il riconoscimento mondiale, e a farlo al Lido», continua Baratta.

«Pertanto sollecitiamo e accogliamo con grande favore tutti coloro che assumeranno precisi impegni e sapranno mantenerli, ma segnaleremo con altrettanta fermezza e trasparenza qualunque ostacolo al perseguimento di questo difficile e ambizioso obiettivo».

GUARDA LO SPECIALE VENEZIA 2010

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).