DALL'ITALIA16:37 - 15 settembre 2010

Istat: una donna su due ha subito molestie

I risultati dell'indagine: oltre 10 milioni le donne tra i 14 e i 65 anni (51,8 per cento del totale) che hanno subito nell'arco della loro vita almeno una molestia o un ricatto a sfondo sessuale. Nel mondo del lavoro sono il 32 per cento

di staff Style.it
<p>Istat: una donna su due ha subito molestie</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Una donna su due ha subito una molestia o un ricatto a sfondo sessuale nell'arco della propria vita. È il dato che emerge un'indagine svolta dall'Istat con il contributo del Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, secondo la quale le donne tra i 14 e i 65 anni toccate dal problema sono oltre dieci milioni, il 51,8 per cento del totale. Nel mondo del lavoro la cifra è pari a un milione e 224 mila, l'8,5 per cento delle lavoratrici, incluse le donne in cerca di occupazione.

Le più colpite da molestie sessuali, negli ultimi tre anni, sono le giovani fra i 14 e i 24 anni (il 38,6 per cento dei casi, il doppio rispetto alla media). Nel corso della vita, invece, le più colpite da questi episodi sono le donne fra i 25 e i 44 anni. Nella maggior parte dei casi (26,6 per cento) si tratta di molestie verbali; seguono gli episodi di pedinamento (21,6 per cento), gli atti di esibizionismo (20,4 per cento), da molestie fisiche (19 per cento) e da telefonate oscene.

L'aggressore o l'autore delle molestie fisiche è nel 59,4 per cento dei casi un estraneo; nel 14,1 per cento si tratta di persone che si conoscono di vista, poi ci sono gli amici (7 per cento), i colleghi (5,1per cento), il datore di lavoro (4,7 per cento) e il compagno di scuola (1,4 per cento).

Le regioni in cui il dato risulta più alto sono il Piemonte con il 58,9 per cento, la Lombardia con i 56,9 per cento seguita dall'Emilia Romagna con il 56,3 per cento. Diverso invece il dato relativo gli ultimi tre anni in cui si verifica un aumento dei casi al Sud. La molestia può avvenire in luoghi diversi: nel 28,8 per cento dei casi è su un mezzo di trasporto pubblico, nel 18,8 per cento per strada, nel 12,6 per cento dei casi sul luogo di lavoro e nel 10,5 per cento nei locali come pub, discoteche, bar o ristorante.

Per quanto riguarda il mondo del lavoro, le molestie costituiscono il 32,2 per cento dei casi totali mentre i ricatti e le richieste di disponibilità sessuale riguarda il restante 68,8 per cento. Le donne più colpite da questi episodi sono quelle fra i 14 e i 34 anni, al Sud il maggior numero di casi negli ultimi tre anni. Le 842mila donne che hanno subito un ricatto a sfondo sessuale equivalgono al 5,9 per cento del totale delle donne che lavorano. Tra queste, l'1,7 per cento sono state ricattate per essere assunte. Stessa percentuale anche per quelle donne ricattate per mantenere il posto di lavoro o avanzare di carriera.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
glaceecoeur 72 mesi fa

A me è capitato sulla metro, che schifo...per qualche mese stare in metro mi ha creato molti disagi, dovevo scendere se era troppo piena e sceglievo vagoni con donne in maggioranza. è stata veramente una brutta esperienza.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).