DAL MONDO15:35 - 16 settembre 2010

Vietato fumare a New York: la proposta di legge

Fumare nella Grande Mela diventa sempre più difficile. Il divieto già in vigore nei bar e nei ristoranti adesso potrebbe essere esteso anche ai parchi, le spiagge, i lungomare e le isole pedonali del centro città

di Angelo Sarasi
<p>Vietato fumare a New York: la proposta di legge</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Fumare a New York diventa sempre più difficile. Il divieto già in vigore nei bar e nei ristoranti adesso potrebbe essere esteso anche ai parchi, le spiagge, i lungomare e le isole pedonali del centro città: praticamente ci si potrà accendere una sigaretta quasi ed esclusivamente nelle proprie abitazioni. È quanto prevede la proposta di legge che sta per cominciare un lungo iter di udienze pubbliche, ma sembra assai probabile che possa presto arrivare in consiglio comunale, dove troverebbe un suo fiero sostenitore nel sindaco Michael Bloomberg già firmatario del divieto di fumo nei locali pubblici. La punizione per i trasgressori sarebbe la citazione in giudizio da parte dell'agenzia che cura i parchi pubblici per aver infranto la legge sulla «qualità della vita».

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).