DALL'ITALIA18:21 - 18 settembre 2010

Flessibilità addio, un ragazzo su due sogna il posto fisso

Dopo anni di (forse troppa) flessibilità, un ragazzo su due sogna il posto fisso. È quanto emerge da una ricerca della Confcommercio sui giovani. Avere una qualche sicurezza per il futuro torna dunque uno dei fattori del lavoro a cui si attribuisce maggiore importanza

di Greta Privitera
<p>Flessibilità addio, un ragazzo su due sogna il posto fisso</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo anni di (forse troppa) flessibilità, un ragazzo su due sogna il posto fisso. È quanto emerge da una ricerca della Confcommercio sui giovani presentata a Venezia nel corso del Forum dei Giovani imprenditori. Avere una qualche sicurezza per il futuro torna dunque uno dei fattori del lavoro a cui si attribuisce maggiore importanza.

Quasi l'80% dei giovani chiede comunque più lavoro, il 32% più meritocrazia. Il posto fisso è il primo obiettivo per il 46,2% dei giovani, segue la possibilità di svolgere un lavoro autonomo (37,7%) e quella di svolgere un lavoro interessante e in linea con le proprie aspettative (28,5%).

«Tra le rinunce e i sacrifici che i giovani sono disposti a fare per svolgere il lavoro desiderato o per poter fare carriera, il 38,5%», spiega Confcommercio, «sarebbe disposto a ridurre il proprio tempo libero, il 35% a trasferirsi a tempo indefinito, il 29,8% a rinviare il matrimonio, il 29,7% a spostarsi geograficamente per un periodo limitato, il 24,5% a posticipare l'età in cui avere dei figli».

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).