DALL'ITALIA06:45 - 26 settembre 2010

Fini e Berlusconi, la politica si fa sempre più sul web

Il presidente della Camera, ieri dopo le 19, ha parlato per la prima volta della sua posizione rispetto la casa di Montecarlo con un intervento su Internet. E i siti che lo avevano annunciato sono andati in tilt per eccesso di contatti. Poco prima, anche il premier Silvio Berlusconi si era affidato alla Rete

di staff Style.it

 

In Italia la politica trova sempre più spazio nella Rete. Lo dimostrano i due interventi di ieri sul web fatti da Gianfranco Fini e da Silvio Berlusconi. Nell'atteso messaggio su Internet di Fini (sopra, su Youtube), on line poco dopo le 19 di ieri (ma inizialmente previsto per le 15), il presidente della Camera è intervenuto sulla vicenda della casa a Montecarlo e si è rivolto subito a «chi alimenta il gioco al massacro». Fini ha detto: «Si fermi pensando lo spettacolo che stiamo dando al Paese, fermiamoci tutti prima che sia troppo tardi». In nove minuti il numero uno di Montecitorio ha dato la sua verità sull'immobile nel Principato affittato a Giancarlo Tulliani (fratello della sua compagna Elisabetta Tulliani) al centro delle polemiche di questi giorni. Il presidente della Camera ha ammesso di non sapere a chi, di fatto, appartenga l'immobile ma assicura: «Se dovesse emergere con certezza che Giancarlo Tulliani è il proprietario e che la mia buona fede è stata tradita, non esiterei a lasciare la presidenza della Camera». Il video di Fini in Rete ha creato clamore. Tanto che da sabato sono diventati inaccessibili i siti delle associazioni vicine al presidente della Camera, che dovevano trasmettere l'intervento. La pubblicazione è stata annunciata su GenerazioneItalia.it, FareFuturo.it, Secoloditalia.it e Libertiamo.it: tutti e quattro sono andati in tilt probabilmente a causa dei troppi contatti.

Ma anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ieri ha voluto affidare alla Rete i suoi pensieri (sotto, sempre su Youtube): «L'immagine che da di sé la politica è un disastro, molto peggio del teatrino di sempre degli insulti e delle falsità». In un video messaggio al sito dei Promotori della Libertà il premier ha affermato: «Fuori da questo teatrino il nostro governo, invece, il "governo del fare", ha continuato a lavorare in silenzio su cose concrete nell'interesse di tutti gli italiani'». «Gli italiani hanno oggi un estremo bisogno di valori positivi e di ritrovare la fiducia nello Stato».

 

TORNA ALLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
salvatore 75 mesi fa

la bongiorno le ha scritto un bel compitino che offende l'intelligenza di tutti.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).