DAL MONDO09:17 - 08 ottobre 2010

Risolto il giallo delle api: «Il grande killer è un fungo»

Tutta colpa di un fungo e un virus. Ci hanno messo 4 anni, ma alla fine gli scienziati hanno capito le causa della devastante epidemia di api che ha colpito gli Stati Uniti dal 2006.

di Greta Privitera
<p>Risolto il giallo delle api: «Il grande killer è un fungo»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Tutta colpa di un fungo e un virus. Ci hanno messo 4 anni, ma alla fine gli scienziati hanno capito le causa della devastante epidemia di api che ha colpito gli Stati Uniti dal 2006. I due fattori combinati insieme avrebbero distrutto tra il 20 e il 40% di tutte le colonie di api americane. Inizialmente gli allevatori sospettavano che le cause fossero il mais geneticamente modificato, i pesticidi, e il maltempo.

Non si sa ancora come i due fattori agiscano per provocare la morte delle api, ma le ricerche fanno pensare che entrambi agiscano nello stomaco degli insetti. Il gruppo di ricerca è composto da militari del Maryland ed esperti di api del Montana.

Dal 2006 la morte delle api è diventato un fenomeno allarmante negli Usa e in Europa. Rintracciarne le cause però è molto complicato perché le api morenti volano lontano dalla colonia, e spesso gli apicoltori hanno denunciato la scomparsa di interi sciami.

Non si sa ancora se il virus indebolisca le api in modo che il fungo poi agisca da killer o se i due fattori agiscano in maniera combinata, e non è chiaro nemmeno il perché le api si allontani al momento di morire.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).