DALL'ITALIA16:32 - 08 ottobre 2010

Terni, al via le prime sperimentazioni con le staminali neuronali

Ok dell'Agenzia italiana del farmaco al laboratorio Cellule Staminali della città umbra. Gli studi, tra i primi al mondo di questo tipo, saranno indirizzati verso la cura della Sla, della sclerosi multipla e del morbo di Tay Sachs

di staff Style.it
<p>Terni, al via le prime sperimentazioni con le staminali
neuronali</p>

Partiranno da Terni le prime sperimentazioni italiane, e tra le prime al mondo, delle cellule staminali neuronali per la cura di alcune malattie neurodegenerative.

Il laboratorio Cellule Staminali della città umbra ha infatti ottenuto l'autorizzazione agli studi da parte dell'Agenzia italiana del Farmaco (Aifa).

«Il traguardo è particolarmente importante - sottolinea Enrico Garaci, presidente dell'istituto Superiore di Sanità (Iss) - poichè è il primo passo concreto verso la sperimentazione di un protocollo sulla Sclerosi laterale amiotrofica (comunemente nota come Sla, ndr) che sta completando il suo percorso di valutazione da parte dell'Istituto superiore della Sanità».

Oltre a quelle sulla Sla ci sono in programma sperimentazioni su almeno altre due patologie quali quelle genetiche-metaboliche in età pediatrica (Morbo di Tay Sachs) e, successivamente, anche a forme gravemente invalidanti di sclerosi multipla.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Potete dare il mio indirizzo e-mail a chi lo chiede. distinti saluti liliana carrano

I danni genetici dell'autismo finora scoperti sono: difetto del gene codificante la proteina neuroxina 1 del cromosoma 11 (scoperta di ELENA MAESTRINI Università di Bologna); difetto in una zona specifica del cromosoma 22, chiamata 22q13 ( Istituto Pasteur di Parigi); difetto del gene Shank3 (THOMAS BOURGERON Istituto Pasteur di Parigi); mutazione del gene FMR1 SUL CROMOSOMA x (x FRAGILE di Martin- Bell); mutazione della proteina ribosomale L10 (RPL10) (SABINE KLAUCK Università di Heidelberg. Quindi come si può rilevare (e come dice la stessa ricercatrice ELENA MAESTRINI) è il meccanismo delle sinapsi alterato nella condizione autistica e l'unica via che ci permetta di cercare di ripristinare questo corto circuito delle sinapsi è solamente la CHIRURGIA RIPARATIVA del trapianto neuronale con le cellule neuronali di Angelo Vescovi depositate presso la BIOBNCA di TERNI

Chi desidera vedere dal vivo i danni fatti dal methilmercurio sulle cellule neuronali basta che su internet digiti: Brain Neuron Degeneretion via Mercury e vedrà il filmato messo a disposizione della Università di Calgary dove de visu si vedono gli effetti degli ionii di mercurio fatti precipitare sui neuroni e i danni corrispondenti

Esistono 2 basi importanti da cui partono le diverse sindromi autistiche: 1) base neurotossica; 2) base genetica. Il Governo riconosce indennizzi ai familiari dei bambini che abbiano contratto l'autismo dopo la vaccinazione con vaccini al thimerosal: DECRETO LEGGE del 21 ottobre 2009 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 gennaio 2010. THOMAS BURBECHER (University Whashington) ha dimostrato che l'organo bersaglio del methilmercurio è il cervello: danneggia i dendriti degli assoni delle cellule neuronali colpite inibendone la sinapsi. Purtroppo tra questi neuroni colpiti vi sono anche i mirrors, ovvero i neuroni a specchio scoperti da GIACOMO RIZZOLATTI, deputati alla imitazione ed alla empatia. I mirrors si trovano nell' area di BROCA, di WERNICKE, di BRODMANN e nella corteccia celebrale frontale e parietale (studi di BRANDI e BIGAGLI Università di Firenze) e sono la base della capacità umana di comprendere, riprodurre le azioni in poche parole sono la base della comunicazione

queste notizie per me che sono una madre con una giovane figlia con lesione spinale, sono gocce di speranza. leggo che la signora carrano liliana segue ed e' molto informata delle varie sperimentazioni.vorrei avere la possibilita' di contattarla,perche' ci sarebbe vitale conoscere anche noi di piu'. come fare? grazie mina di pasquale

Non posso che sperare in un cambiamento sostanziale per la cura dei nostri bambini. Ringrazio tutti voi. BUONE COSE. Alba presidente di Pomezia Autismo impegnata a rendere nota la presenza dell'AUTISMO sul proprio territorio (POMEZIA-ARDEA) nonna di bambino autistico

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).