DAL MONDO16:49 - 09 ottobre 2010

Cile, la trivella raggiunge i 33 minatori

Dopo 33 giorni di perforazione finalmente gli operai sepolti vivi dal 5 agosto nella miniera di San Josè possono sperare nel completamento del tunnel di fuga. Grande la gioia tra i familiari a Campo Esperancia. Ma tra gli uomini sotto terra si mantengono i nervi saldi

di staff Style.it
<p>Cile, la trivella raggiunge i 33 minatori</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

È festa grande a Campo Esperanza in Cile. La trivella ha finalmente raggiunto dopo i 33 minatori sepolti dal 5 agosto nella miniera di oro e rame di San Josè. Le urla di gioia dei familiari che parlano di miracolo, il canto dell'inno nazionale, le grida scandite Ci-Le Ci-Le e le bandiere che sventolano perché si tratta di un giorno di festa per tutto il Paese.

La perforazione è durata 33 giorni come il numero di quegli eroi che sono rimasti (32 cileni e un boliviano) imprigionati nella semi oscurità pregando di rivedere le loro famiglie.

Lì sotto a 622 metri di profondità regna invece la calma. Lo spazio per le emozioni è diverso, la fatica si fa sentire, la gioia è ancora trattenuta. «I minatori hanno accolto con calma e tranquillità il completamento del pozzo», lo ha detto il ministro delle Risorse minerarie cileno, Lawrence Globorne. «Per decidere i prossimi passi da fare ci prenderemo il tempo necessario», ha sottolineato Golborne, puntualizzando che comunque la decisione sull'eventuale rivestimento con tubi d'acciaio del pozzo non dovrebbe richiedere molto tempo.

Insomma, la luce è vicina, ma non ancora. Bisognerà introdurre una telecamera per controllare le condizioni del pozzo di fuga, ma un grande passo avanti è stato fatto.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).