DALL'ITALIA09:06 - 01 ottobre 2010

Istat, aumentano le spese per la scuola

A settembre, a pesare è stato il caro-libri, con prezzi dei volumi in aumento dell’1,6 %. In generale, è tutto il settore dell'istruzione a registrare rialzi (+1,4% su mese, +2,7% su anno), con punte per gli istituti secondari (+7,7% su mese)

di staff Style.it
<p>Istat, aumentano le spese per la scuola</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

A settembre, al riaprirsi delle scuole, c'è stata un'accelerazione nella spesa per l'istruzione. Lo dice l'Istat, Istituto Nazionale di Statistica, nelle stime provvisorie sull'ultimo mese. A pesare il caro-libri, con prezzi dei volumi in aumento dell'1,6 %. In generale, è tutto il settore dell'istruzione a registrare rialzi (+1,4% su mese, +2,7% su anno), con punte per gli istituti secondari (+7,7% su mese).

Rialza la testa anche la benzina, che sale al 6,2%, anche se rimane negativa su base mensile; il gasolio, invece, torna completamente in positivo (+10,4% su anno). Niente segno meno a settembre anche per gli alimentari, che, così, invertono la rotta (+0,3% su mese, +0,4% su anno), con rialzi significativi a livello mensile per la frutta e la verdura fresca (rispettivamente, +2,1% e +0,9%).

Inversione di tendenza invece per luce a gas. A partire da oggi, primo ottobre, fino a dicembre, l'elettricità scende dello 0,5 % e il gas dello 0,1. Lo ha deciso l'Autorità per l'energia che, precisa, senza l'apporto del fotovoltaico per l'energia, e del nuovi calcoli sulla materia prima del gas, le bollette, invece di scendere, sarebbero aumentate del 3 % circa.

L'Ufficio Studi di Confcommercio fa, quindi, notare come gli ultimi dati confermano un «sistema dei prezzi in Italia sia sostanzialmente sotto controllo e in linea con le dinamiche europee. È  presumibile che l'anno si chiuderà con un'inflazione media prossima all'1,5%, uno dei valori più bassi degli ultimi 40 anni».

Non la pensano allo stesso modo i consumatori, che con Federconsumatori e Adusbef giudicano «grave» il tasso registrato a settembre su base annua.

LA SCUOLA: MEGLIO CONTRIBUIRE ALLE SPESE O DEVE ESSERE GRATUITA? DI' LA TUA

TORNA ALLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).