DAL MONDO10:22 - 11 ottobre 2010

Google Street View e l'auto che guida da sola

Per sicurezza, il motore di ricerca più utilizzato al mondo ha comunque fatto sedere un collaudatore al posto di guida di questo prototipo in circolazione lungo le strade della California per mappare tutta la contea, anche se la sua presenza era del tutto inutile.

di Angelo Sarasi
<p>Google Street View e l'auto che guida da sola</p>

Hanno scelto Lombard Street, la strada più famosa e tortuosa di San Francisco per il test driving. Superato brillantemente dalle sette Toyota Prius modificate da Google, che funzionano senza il guidatore.

Per sicurezza, il motore di ricerca più utilizzato al mondo ha comunque fatto sedere un collaudatore al posto di guida di questo prototipo in circolazione lungo le strade della California per mappare tutta la contea, anche se la sua presenza era del tutto inutile. Già soprannominata James Bond Car, l'automobile di Google che ha attraversato anche il Golden Gate Bridge, l'Hollywood Boulevard di Los Angeles e la Pacific Coast Highway rappresenta un modello avanzatissimo, controllato attraverso un software che stabilisce quando accelerare e decelerare, mentre le fotocellule leggono la presenza e la luce dei semafori e degli altri ostacoli.

Come ha dichiarato Sebastian Thrun, co inventore di Google's Street View e direttore dello  Stanford Artificial Intelligence Laboratory, «speriamo che questa automobile serva a miglliorare il problema del traffico e della sicurezza, visto che ogni anno muoiono nel mondo oltre un milione e duecentomila persone per incidenti stradali». Le auto sono seguite da un mezzo di sicurezza pronto a intervenire qualora vi siano problemi e la polizia è stata informata del tragitto.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).