DALL'ITALIA09:54 - 12 ottobre 2010

Roma, lite alla biglietteria del metrò: uscita dal coma la donna aggredita

È successo lunedì pomeriggio a Roma, al capolinea della metropolitana Anagnina, linea A Il pregiudicato romano è fuggito, ma poco dopo è stato rintracciato dai carabinieri della Stazione di Roma Cinecittà che l'hanno arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli.

di Greta Privitera
<p>Roma, lite alla biglietteria del metrò: uscita dal coma la donna
aggredita</p>

E' uscita dal coma la donna aggredita nel metro di Roma. La ragazza, 32 anni, romena, di professione infermiera, è ricoverata al Policlinico Casilino dove è stata operata per le gravissime lesioni riportate al cranio.

Il litigio mentre la donna stava facendo la coda alla biglietteria. Poi la discussione con un ragazzo, motivi futili, come «c'ero prima io», «no, toccava a me».

I toni si sono alzati, ed è volato qualche insulto. Poi la donna si è avviata verso la metropolitana, ma il ragazzo di 20 anni romano l'ha raggiunta e ha ricominciato a insultarla. Lei gli ha risposto e lo ha spinto. Lui, a quel punto, ha buttato a terra quello che aveva in mano, si è girato e le ha tira un pugno in piena faccia. La donna è caduta a terra come un sacco. Il ragazzo, un pregiudicato romano, è scappato. Poi, l'indifferenza della gente. Nessuno si è fermato a soccorrere la signora, ognuno è andato avanti per la propria strada verso il posto di lavoro.

È successo lunedì pomeriggio a Roma, al capolinea della metropolitana Anagnina, linea A. Il pregiudicato romano è fuggito, ma poco dopo è stato rintracciato dai carabinieri della Stazione di Roma Cinecittà che l'hanno arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli.

Tassista picchiato, incendiata l'auto di un testimone

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
helly 74 mesi fa

A maggior ragione se è una zona poco raccomandabile ci dovrebbero essere, f orse, più forze dell'ordine. Capisco che una persona che non ha conoscenza dipronto soccorso, non sappia cosa fare in casi del genere, ma nessuno s'è premurato di avvertire o i Carabinier, o la Polizia, o il 118 ..

glaceecoeur 74 mesi fa

@helly: quella è la stazione Anagnina, capolinea della linea A della metro. la zona prima che ci fosse una pattuglia militare era abbastanza pericolosa per la presenza di persone non proprio raccomandabili. A dire la verità io non mi sarei fermata ad aiutare la donna, avrei chiamato i carabinieri, ma non mi sarei avvicinata per timore, "perché non si sa mai". lo so è brutto ma sono una ragazza di vent'anni senza alcuna conoscenza di pronto soccorso o in caso di pericolo di conoscenze di autodifesa. non voglio assumermi una simile responsabilità!

helly 74 mesi fa

Voglio proseguire il commento alla notizia dell'aggressione alla metro di Roma. Forse non sarà giustofilarsela alla svelta, ma almeno, si spera non si provoca la reazione. Certo se una è esperta in arti marziali [sperando che l'aggressore non losia ugualmente] è meglio.. Vogliodire un'altra cosa alle domne in particolare: state attente alle altre donne: a volte,almeno verbalmente [e non solo] sonopeggio degli uomini..

helly 74 mesi fa

E' davveouno shifo quello che sta accadendo in Italia.. Non c'è giustificazione per l'indiffferenza della gente,anche se,dal videosi evince che in quell' istante [quandoil delinquente le sferrato il pugno] non c'era anima viva. immediatamente dopo però, e passata prima una donna anziana claudicante che ha fattofinta di niente e , subito dopo dilei una coppia.. Credosiano passati molti minuti prima che si formasse il capannello di gente che,evidentmente,ha chiamato i soccori e la forza pubblica. Nonconosco Roma,non so se la zona è isolata o meno, comunque,dovrebbero esserci più carabieni [o poliziotti ] nelle stazioni. Se proprio lo Stato, non ha i mezzi per assumere personale,potrebbero nascere organizzazioni di Guardin Angels, come ci sononegli USA, credo.. Voglio aggiungere un'altra cosa: èmeglio non reagire [la ragazza ha spintonato l'individuo ]quando si riceve un insulto,ma semplicemente ignorarlo ed andarsene alla svelta..Forse non srà giusto, ma almeno non si provoca la reazi

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).