DALL'ITALIA12:56 - 12 ottobre 2010

Il Preside di Adro: «Cancellazione immediata dei simboli padani»

Il dirigente del polo scolastico del bresciano contro il sindaco leghista Luigi Lancini. E l'istituto viene anche rinominato agli eroi rinascimentali

di Sara Tieni
<p>Il Preside di Adro: «Cancellazione immediata dei simboli
padani»</p>
PHOTO LAPRESSE

Alla fine si è ribellato: il dirigente del polo scolastico di Adro (Brescia), Gianluigi Cadei, ha ordinato la cancellazione immediata di tutti i simboli padani affissi sulla scuola comunale.

La decisione è stata presa durante un consiglio d'istituto convocato d'urgenza ieri dal preside, durato fino a notte fonda.

Il consiglio ha votato a maggioranza di coprire il sole delle Alpi con un bollino e di eliminare zerbini e cestini con i loghi «incriminati», che decoravano la scuola. I costi di rimozione?  Saranno a carico «di chi li ha voluti», nello specifico il sindaco leghista Oscar Lancini e della sua amministrazione.

Secondo un'ulteriore delibera inoltre, il plesso scolastico sarà ribattezzato in omaggio agli eroi risorgimentali Enrico e Emilio Dandolo. Continueranno a chiamarsi «Gianfranco Miglio» solo le mura dell'edificio, ma non più l'istituzione scolastica.

La presa di posizione del consiglio segue a una lettera inviata nei giorni scorsi dal dirigente regionale Giuseppe Colosio in cui si sollecitava il restyling e una immediata diffida da parte del sindaco a procedere. Contrario il sindaco Oscar Lancini che minacciò denunce in caso di rimozione dei simboli.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).