DALL'ITALIA17:44 - 12 ottobre 2010

Tentano una rapina. Squilla il telefono: «Arrendetevi»

Quaranta carabinieri erano appostati fuori dalla banca milanese. Un negoziatore ha chiamato sul cellulare uno dei sei rapinatori, intimandolo alla resa: «Arrendetevi, non avete via di scampo la banca è circondata»

di staff Style.it
<p>Tentano una rapina. Squilla il telefono: «Arrendetevi»</p>
PHOTO LAPRESSE

Rapina con esiti rocamboleschi, a Milano. Sei rapinatori professionisti, «seriali» e tutti italiani, hanno fatto irruzione attorno alle 15 in una filiale di banca Intesa, in via Ettore Ponti, tenendo in ostaggio circa dieci persone, tra direttore, dipendenti e clienti.

Ma i carabinieri, da tempo sulle tracce della banda, avevano intuito il colpo e avevano già circondato l'istituto mimetizzandosi tra la folla fuori.

Un carabiniere «negoziatore», un maresciallo, dopo aver visto che due banditi, travestiti da donna erano in banca, insieme ad un terzo bandito, in attesa che il timer aprisse il caveau dove era custodito circa un milione di euro, li ha contattati su una utenza che era stata tracciata durante le indagini. «Sono un carabiniere - ha detto al telefono - arrendetevi, non avete via di scampo la banca è circondata».

Due banditi sono fuggiti da una porta secondaria e si sono rifugiati in un condominio. Un terzo è stato bloccato sui tetti. Mentre gli altri tre sono stati bloccati successivamente. Le indagini dei carabinieri mirano ora ad accertare se la banda abbia commesso altre rapine a Milano e in provincia di Pavia.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).