DAL MONDO11:11 - 14 ottobre 2010

L'allarme del Wwf:  «Nel 2030 ci serviranno 2 Terre»

Il Living Planet Report: i paesi che spremono di più le risorse naturali sono gli Emirati Arabi Uniti, seguiti dal Qatar, Danimarca, Belgio e Stati Uniti. L'Italia si piazza al 29esimo posto. L'allarme: «se continuiamo a consumare le risorse del nostro pianeta con i ritmi attuali, nel 2030 ci vorranno le risorse di due «Terre»

di staff Style.it
<p>L'allarme del Wwf:&nbsp; «Nel 2030 ci serviranno 2 Terre»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Se continuiamo a consumare le risorse del nostro pianeta con i ritmi attuali, nel 2030 ci vorranno le risorse di due «Terre». E la fotografia dello stato di salute del pianeta Terra, scattata dal Wwf e presentata oggi con il rapporto biennale Living Planet Report. Nel rapporto si registra una diminuzione del 30% dello stato di salute delle specie globali, con picchi fino al 60%, e con «una domanda di risorse naturali che richiede già oggi la capacità bioproduttiva di un pianeta e mezzo:una crescita economica insostenibile nei paesi ricchi con ricadute sulle popolazioni più povere e vulnerabili».

Il WWf ha stilato la classifica dei Paesi con «l'impronta ecologica pro-capite più pesante»: in testa sono gli Emirati Arabi Uniti, seguiti dal Qatar, Danimarca, Belgio e Stati Uniti. L'Italia appare al 29/o posto della classifica, subito dopo Germania,Svizzera e Francia. Il Living Planet report, realizzato dal Wwf in collaborazione con la Zoological Society di Londra e il Global Footprint Network, mette «in relazione l'impronta ecologica e l'impronta idrica, misure della pressione antropica sulle risorse naturali della Terra, con l' indice del Pianeta Vivente, che misura lo stato di salute del pianeta attraverso i trend di quasi 8.000 popolazioni di oltre 2.500 specia di vertebrati».

Considerando che a ciascun italiano servono - proprio per questo - «ben 5 ettari globali per soddisfare il suo stile di vita», in base alla capacità produttiva servirebbero quasi tre pianeti (2,8) se tutti vivessero come noi.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).