DALL'ITALIA13:38 - 14 ottobre 2010

Milano, marocchina violentata nella «terra di nessuno»

Stupro nei pressi dello Scalo Farini, zona di proprietà delle Ferrovie rifugio di molti clandestini arrivati in città. La ragazza, di 19 anni, è stata violentata da un palestinese, amico del fidanzato

di staff Style.it
<p>Milano, marocchina violentata nella «terra di nessuno»</p>
PHOTO GOOGLE

E' stata violentata nella «terra di nessuno», nel rifugio di molti clandestini abitanti a Milano.

18 anni, marocchina, innamoratissima del suo connazionale di 21 anni, è stata stuprata da Hicam Aihai, palestinese di 32 anni, in uno stabile dismesso di proprietà delle Ferrovie dello Stato, allo Scalo Farini.

La vittima era andata con il suo fidanzato a dormire da due amici, in via Valtellina. Tra i presenti anche il palestinese. Alla mattina seguente il fidanzato e i due amici vanno via. Il violentatore non si fa sfuggire l'occasione e va all'attacco. Entra nella camera della marocchina e la constringe a un rapporto non protetto.

Lì, nella terra di nessuno. La cui «pulizia» è chiesta a gran voce ora dal comitato Jenner-Farini, che chiede di «demolire strutture fatiscenti che ospitano disperati e delinquenti».

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).