DALL'ITALIA18:13 - 17 ottobre 2010

Valentina: mio padre uccide anche Sabrina

«Sabrina è innocente! Questa è la cosa più importante! Mio padre ha ucciso Sarah e ora sta uccidendo la figlia». Valentina Misseri non sta a guardare e con questo sms mandato a un giornalista di News Mediaste difende la sorella

di staff Style.it
<p>Valentina: mio padre uccide anche Sabrina</p>
PHOTO YOUTUBE

VAI ALLO SPECIALE

«Sabrina è innocente! Questa è la cosa più importante! Mio padre ha ucciso Sarah e ora sta uccidendo la figlia». Valentina Misseri non sta a guardare e con questo sms mandato a un giornalista di News Mediaste difende la sorella Sabrina, accusata dal padre Michele di aver partecipato all'uccisione della cugina Sara.

Valentina è la sorella più grande e di Sabrina aveva raccontato ai giornalisti: «Voleva un bene dell'anima a nostro padre, era pazza di lui e lui di lei». Intanto anche la madre sarà sentita nei prossimi giorni dagli inquirenti come persona informata dei fatti.

L'audizione della donna era stata pianificata prima del fermo di Sabrina, ma la data non è stata finora fissata. La deposizione di Cosima è ritenuta necessaria per definire meglio i contrasti evidenziati dalla pubblica accusa nel provvedimento di fermo a carico di Sabrina. I contrasti ritenuti di «sicura rilevanza» riguardano le divergenze tra il racconto di Sabrina e quello della mamma su quanto avvenne mentre le due donne erano in casa poco prima dell'arrivo di Sara, il 26 agosto, con la quale, assieme a Mariangela Spagnoletti, Sabrina doveva andare al mare. Cosima dice che la figlia si alzò dal letto per prepararsi dopo aver ricevuto il primo sms di Mariangela; la figlia dice invece di essere rimasta a letto fino alle 14.28, quando ricevette lo squillo col quale Sara l'avvisava che stava arrivando

Ma anche "l'ex amica" Mariangela ha qualcosa da dire e affida alla televisione il suo sfogo: «Se è vero che lei ha contribuito all'omicidio di Sarah voglio che paghi fino in fondo se invece è innocente come lei continua a gridare apertamente sarò la prima a portarle la mia solidarietà e a riabbracciarla».

Lo ha scritto questa mattina in una lettera all'inviata del Tg5 Francesca Pozzi. Nella lettera Mariangela ha anche confermato alcune sue dichiarazioni su quel 26 agosto in cui Sarah scomparve. Dice l'amica: «Quando ho appreso dell'arresto di Sabrina, ho provato tanta rabbia perchè mi sono sentita presa in giro da Sabrina che era una mia ex amica. I nostri rapporti si sono deteriorati perchè lei voleva che io parlassi con i giornalisti e io mi sono rifiutata. Quel giorno quando sono arrivata a casa alle 14,40 lei era in strada molto agitata e il padre non c'era sul garage. Mi è apparso molto strano che fosse già sulla strada e mi è apparso ancora più strano che da subito lei mi abbia detto 'l'hanno presa».

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS



Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).