DALL'ITALIA17:10 - 18 ottobre 2010

Uccisa in metrò, l'aggressore è in carcere

Si sono aperte le porte della prigione per Alessio Burtone, il giovane di 20 anni accusato di avere ucciso con un pugno l'infermiera rumena Maricica Hahaianu. Per il giudice c'è il pericolo di fuga e di inquinamento delle prove

di staff Style.it
<p>Uccisa in metrò, l'aggressore è in carcere</p>

Ora è in carcere Alessio Burtone, il giovane di 20 anni accusato di avere ucciso con un pugno l'infermiera rumena Maricica Hahaianu.

Il gip Sandro Di Lorenzo ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere: i motivi sarebbero quelli di pericolo di fuga e inquinamento delle prove. Burtone si trovava agli arresti domiciliari.

La Procura aveva chiesto al gip l'aggravamento della misura cautelare, ossia il trasferimento in carcere, in seguito alla morte di Maricica Hahaianu avvenuta venerdì scorso dopo una settimana di agonia.

IL PDL LITIGA SUL CARCERE

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).