DAL MONDO09:50 - 19 ottobre 2010

Cecenia, assalto al Parlamento: «Uccisi tutti i ribelli»

Un primo attacco sarebbe stato compiuto contro la sede della Camera. Poi, contro la sede del ministero dell'Agricoltura, a Grozny. Fonti locali rivelano che tra gli assalitori non ci sarebbero sopravvissuti

di staff Style.it
<p>Cecenia, assalto al Parlamento: «Uccisi tutti i ribelli»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

La Cecenia trema. Un gruppo di ribelli ha assaltato il Parlamento (almeno due poliziotti di guardia uccisi, e molti, secondo fonti locali, gli ostaggi). Mentre un altro forzava la sede del ministero dell'Agricoltura, a Grozny.
La situazione degli assalti ai palazzi ancora non è chiara. Nel Parlamento, ci sarebbe stata una sparatoria e un kamikaze si sarebbe fatto saltare in aria.
Un portavoce dei ministero dell'Interno conferma che «il Parlamento è stato preso. Ci sono degli ostaggi e dei membri delle forze di sicurezza sono stati uccisi».
Radio Eco di Mosca, intanto, sostiene invece che tutti i terroristi sono stati uccisi.
Il presidente del parlamento, Dukhuvakh Abdurakhmanov, a quanto si sa finora, sarebbe stato portato fuori dopo l'attacco.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).