DALL'ITALIA18:15 - 24 ottobre 2010

Aumentano i tradimenti: colpa del lavoro e di Facebook

Aumentano le infedeltà coniugali e i tradimenti in genere anche in Italia, portando il nostro Paese ai livelli del Nord Europa. La città dove si tradisce di più è Milano, seguita (di poco) da Roma. A sostenerlo è un rapporto dell'Associazione avvocati matrimonialisti italiani (Ami). Che fornisce dati e profili dei «fedifraghi»

di staff Style.it
<p>Aumentano i tradimenti: colpa del lavoro e di Facebook</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Aumentano le infedeltà coniugali e i tradimenti in genere anche in Italia, portando il nostro Paese ai livelli del Nord Europa. La città dove si tradisce di più è Milano, seguita (di poco) da Roma. A sostenerlo è un rapporto dell'Associazione avvocati matrimonialisti italiani (Ami).  

Gli uomini restano in testa quanto a infedeltà, ma la «forbice» con l'altro sesso si assottiglia: se il 55% dei mariti ha tradito almeno una volta, lo ha fatto anche il 45% delle mogli. Sei volte su dieci tutto si consuma durante il tempo passato fuori casa per il lavoro, approfittando magari della pausa-pranzo.

Per il 70% dei casi si tratta di «scappatelle», per il 30%  relazioni stabili. «Le "corna" sono tollerate almeno una volta su due», sostiene il presidente nazionale dell'Ami, Gian Ettore Gassani. L'età del tradimento intanto si è alzata: la media tra uomini e donne è di 44 anni. Oltre al lavoro, il «colpevole» dell'aumento dell'infedeltà sarebbe Internet, e in particolare Facebook. 

Come vengono scoperti i traditori? Nel 50% dei casi curiosando sul cellulare , nel 20% entrando nella posta elettronica, nel 20% attraverso telecamere nascoste o cimici e nel 10% attraverso lettere anonime, investigazioni o confessione del traditore. 

Aumentano pure i tradimenti omosessuali (il 7% dei mariti tradisce con un partner dello steso sesso contro il 4% delle donne). Tra le prede più ambite per gli uomini, ci sono le amiche o conoscenti delle proprie mogli, mentre in ambito femminile i più ricercati sono colleghi di lavoro, personal trainer, maestri di sci o di ballo.

- VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).