DALL'ITALIA09:33 - 28 ottobre 2010

Dopo 23 anni, una legge che tutela cani e gatti

Dopo 23 anni dalla sua promulgazione, ma è arrivata: la Camera ha ratificato con 489 voti a favore e 13 astenuti la Convenzione europea degli animali da compagnia, promulgata il 13 novembre del 1987. La legge rafforza la tutela dei diritti degli animali e colma alcune lacune del diritto in merito ai reati di traffico illecito e introduzione illecita in Italia.

di staff Style.it
<p>Dopo 23 anni, una legge che tutela cani e gatti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo 23 anni dalla sua promulgazione, ma è arrivata: la Camera ha ratificato con 489 voti a favore e 13 astenuti la Convenzione europea degli animali da compagnia, promulgata il 13 novembre del 1987.
La legge rafforza la tutela dei diritti degli animali e colma alcune lacune del diritto in merito ai reati di traffico illecito e introduzione illecita in Italia.

LA LEGGE PER PUNTI

L'uccisione di un animale da compagnia sarà punita con la reclusione da 4 mesi a due anni. Il maltrattamento di animali potrà essere sanzionato con la reclusione da tre a 15 mesi o con una multa che va da 3 mila a 15 mila euro.
Le sanzioni vengono aumentate se gli animali uccisi o maltrattati hanno meno di 12 settimane di vita.

Cagionare una lesione, maltrattare, seviziare, sottoporre un animale a fatiche o lavori non sopportabili per le sue caratteristiche, arrecare danni alla sua salute sottoponendolo a trattamenti veterinari inadatti o drogandolo, verrà punito con la reclusione da tre a 15 mesi o con una multa da 3 mila a 18 mila euro.

Stessa pena per chi sottopone un animale al taglio della coda o delle orecchie, alla recisione delle corde vocali, all'asportazione delle unghie o dei denti o a altri interventi chirurgici che non siano finalizzati a scopi terapeutici. Le pene previste sono aumentate della metà, nel caso questi interventi provochino il decesso dell'animale.

Tutti d'accordo sulla necessità di avere una legge che tutelasse gli animali domestici, ma c'è chi come il deputato Udc Savino Pezzotta, astenuto, ha trovato di cattivo esempio occupare metà della seduta in Parlamento con un tema non urgente per il Paese: «Sono d'accordo sulla legge - ha detto-  ma trovo assurdo che, con tutti i problemi che ha il Paese, noi abbiamo impiegato una mattinata per fare un discorso del genere. È un cattivo segnale che il Parlamento dà al Paese".

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
silvia 71 mesi fa

al deputato Udc Savino Pezzotta vorrei ricordare che nei due rami del Parlamento sono fermi oltre 4.200 provvedimenti . Un senatore lavora solo due giorni alla settimana, un deputato tre e questa non è immondizia del mondo dell'informazione, esistono i dati ufficiali. Quindi direi che i cattivi segnali che il Parlamento dà al Paese sono ben altri.

elisa 71 mesi fa

Ho 4 gatti e 1 cane e non riesco ad immaginare la mia vita senza di loro. Fanno parte della nostra famiglia, mi aspettano e mi accolgono quando torno dal lavoro, 'coccolano' me e mio marito la sera sul divano davanti alla tv, ci avvertono di strane presenze intorno a casa (anche i gatti, giuro!)...e tanto altro. Ma soprattutto ci danno tanto affetto e noi lo ricambiamo ogni giorno. Gli esseri umani danno solo per qualcosa in cambio. Gli animali no, danno e basta, dovremmo imparare da loro. Finalmente questo governo ha fatto qualcosa di buono, ma si puà sempre fare meglio! Besos

patrizia neri 71 mesi fa

vorrei sapere se vengono puniti anche coloro che vendono gli animali sopratutto cuccioli di cani nei mercati senza microchip ma sopratutto maltrattati e chiusi nelle gabbie se anche per queste persone vengono applicate multe io penso che non dovrebbero più esistere queste cose dovete eliminare la vendita nei mercati con una legge tutto ciò è stato inserito in queste nuove disposizioni?

PATOITALY 71 mesi fa

Incredibile che l'amore ed il respetto per gli animali (un sentiemnto che dovebbe nascere naturalmente) non sia suficiente e sia necessaria una legge per protegere i nostri pisccoli amici. Vergogna della raza umana!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).