DALL'ITALIA18:21 - 29 ottobre 2010

Drogò e accusò di stupro il suo capo. Segretaria condannata a 5 anni

Silvia Vastola aveva servito un caffé a base di benzodiazepine al suo capo e lo aveva accusato di stupro. Ma ben presto gli inquirenti capirono che si trattava di una messinscena. Per lei 5 anni di carcere

di staff Style.it
<p>Drogò e accusò di stupro il suo capo. Segretaria condannata a 5
anni</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Aveva drogato il suo capo, servendogli un caffé a base di benzodiazepine, e lo aveva accusato di stupro. Oggi la segretaria Silvia Vastola è stata condannata a 5 anni dal Tribunale di Milano, con accuse che vanno dalla calunnia all'appropriazione indebita fino alla truffa.

La donna era stata assunta nel settembre 2008 da un manager milanese di 64 anni. Il 2 febbraio 2009 venne ritrovata dalla polizia sul pavimento dell'ufficio, con gli abiti tagliati e, poco distanti, un paio di forbici con del sangue sopra. Accanto a lei, il manager in stato confusionale.

Subito lei accuso il suo capo di violenza sessuale. Ma ben presto gli inquirenti capirono che si trattava di una truffa messa a punto dalla donna. La quale, stando alle indagini, avrebbe anche sfilato 20mila euro dai conti dell'azienda.

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).