DALL'ITALIA16:32 - 30 ottobre 2010

Campania, rifiuti: c'è l'accordo ma continuano le tensioni

Stop alla nuova discarica di Terzigno e sospensione anche dell’uso di Cava Sari. I cittadini proclamano la tregua. Però, nella notte ci sono state proteste a tra forze dell'ordine e manifestanti davanti al sito di stoccaggio di Taverna del Re a Giugliano (Napoli)

di staff Style.it
<p>Campania, rifiuti: c'è l'accordo ma continuano le tensioni</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

Stop alla nuova discarica di Terzigno e sospensione anche dell'uso di Cava Sari. Questo, in sintesi, il patto siglato dai 18 sindaci di area vesuviana, dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e dal presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro con il premier Silvio Berlusconi e il capo della Protezione civile Guido Bertolaso.

Questo patto ha fatto sospendere le proteste degli abitanti che vicono attorno alla zona della discarica. «Saranno sospese, con effetto Immediato, tutte le manifestazioni di protesta». È Uno dei passaggi del documento approvato al termine del vertice. Fra le misure previste dall'intesa, anche il fatto che «i comuni dell'area vesuviana si impegnano a rendere disponibili subito le aree per la realizzazione di uno o più siti di compostaggio, al fine di garantire l'autonomia delle amministrazioni comunali interessate nella gestione del ciclo dei rifiuti».


Nonostante tutto, ieri sera nuovi momenti di tensione tra forze dell'ordine e manifestanti davanti al sito di stoccaggio di Taverna del Re a Giugliano (Napoli): i cittadini hanno cercato di impedire l'accesso degli autocompattatori e alcuni si sono messi davanti ai camion rallentandone l'accesso. Hanno poi denunciato alla polizia il fatto che i mezzi dell'Asia espongono contrassegni assicurativi con data scaduta. Gli sversamenti sono poi ripresi all'alba: nell'impianto sono entrati una decina di autocompattatori. I rifiuti al momento vengono stoccati su una piazzola, destinata in passato ad accogliere gli ingombranti, mentre resta attivo il presidio.

TORNA ALLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).