DALL'ITALIA08:19 - 08 ottobre 2010

Oggi battesimo di Wired.it

il mensile di Condé Nast dedicato a storie, idee e persone che cambiano il mondo, rinnova completamente la sua veste online nel segno della condivisione, della partecipazione, della semplicità d’uso e - per la prima volta in Italia sul web - in licenza Creative Commons

di staff Style.it
<p>Oggi battesimo di Wired.it</p>

 

SFOGLIA WIRED.IT

Wired.it lancia il nuovo sito web. Anzi, ne lancia sei. A partire da oggi, 8 ottobre, infatti, il mensile di Condé Nast dedicato a storie, idee e persone che cambiano il mondo, rinnova completamente la sua veste online nel segno della condivisione, della partecipazione, della semplicità d'uso e - per la prima volta in Italia sul web - in licenza Creative Commons.

GALASSIA WIRED - Innanzitutto, Wired.it funzionerà come un aggregatore di contenuti provenienti da cinque nuovi siti:

-      il quotidiano online Daily Wired, il mondo che cambia in tempo reale visto con gli occhi dei nativi digitali;

-      il laboratorio virtuale Gadgetland, con i test di tutte le novità tech;

-      Italian Valley, con le notizie e le case history dell'Italia che fa innovazione;

-      Wired TV, con eventi live, videorecensioni e un archivio di video on-demand;

-      Wired Mag, con l'archivio di tutte le storie del magazine e un regalo agli abbonati per poter sfogliare online la copia appena stampata prima che la posta consegni il giornale.

UN SITO DA COPIARE - Uno dei tratti più innovativi e rivoluzionari del progetto è senza dubbio la licenza Creative Commons (il sistema di copyright adottato dalla Casa Bianca e da Al Jazeera) che permetterà la completa condivisione e riproduzione dei contenuti di Wired.it, con l'unica condizione di citare la fonte e di non utilizzare il materiale pubblicato a scopo di lucro.

SFOGLIA WIRED.IT

UN SISTEMA DI APPLICAZIONI - Una serie di widget consentirà di conoscere in tempo reale tutto quello che accade sulla Rete: le principali discussioni su Twitter, le parole più cercate in Google, o i più popolari blogger italiani e internazionali, ma anche quali sono gli oggetti più acquistati in rete. Questi widget saranno completamente personalizzabili dall'utente, che potrà spostarli nella posizione che preferisce o eliminarli: ciascuna homepage sarà dunque del tutto personalizzabile.

SFOGLIA WIRED.IT

I PODCAST - Il cantiere virtuale Rewired.it - aperto lo scorso maggio in vista del lancio del sito - ha raccolto oltre 150 idee, consigli e proposte per il nuovo wired.it e la più votata è stata la possibilità di scaricare i podcast della rivista, da ascoltare su computer o su lettore mp3. Questa funzionalità sarà immediatamente operativa nel nuovo sito: i primi articoli disponibili da "leggere senza sfogliare" saranno il contributo di Chris Anderson "Il Web è morto" e quello dedicato ai venticinque anni di Ritorno al Futuro, legato al servizio di copertina di Wired appena uscito. Anche dopo l'8 ottobre, comunque, la sezione OpenWired del sito continuerà a raccogliere e valutare le proposte della comunità, ritenute indispensabili per dare sempre nuova linfa e nuova vitalità al sito.

SFOGLIA WIRED.IT

SEGUIRE IL CONTENUTO - Questa grande ricchezza di contenuti si traduce nei fatti in una grande semplicità, sia in termini di lettura, sia di utilizzo - un video tutorial aiuterà a orientarsi nelle varie sezioni del sito - sia di comprensione: Wired.it non intende essere un sito di e per addetti ai lavori, ma vuole porsi come il punto di riferimento di chi è interessato ai temi dell'innovazione e che vive la tecnologia come il mezzo per migliorare l'ambiente in cui vive.

Proprio per facilitare la navigazione, Wired.it è stato creato all'insegna della più completa personalizzazione. Grazie all'opzione "follow the content", per esempio, sarà possibile seguire i contenuti ritenuti più interessanti "abbonandosi" gratis a uno dei tre elementi distintivi di ogni articolo: l'autore, l'argomento o il contenuto dell'articolo stesso.

 

LA SQUADRA - Il nuovo sito di Wired.it è il frutto di un grande lavoro collettivo, per il quale hanno avuto un ruolo rilevante gli esperti di H-Art, Shado.tv, theBlogTv e Visiant, mentre dal punto di vista dello sviluppo della piattaforma è stato centrale il ruolo di Softfobia. Altre partnership d'eccezione basate sui contenuti sono invece state realizzate insieme a Google, Nokia, Apple, RealTimeStatistics, ePRICE, Sos Tariffe e Liquida.

"Il Web è molto più grande, ricco di idee e tecnologicamente più potente della fantasia di qualsiasi editore" ha dichiarato Riccardo Luna, direttore di Wired "Abbiamo realizzato Wired.it guidati dalla volontà di dare agli innovatori italiani uno strumento capace di farli sentire parte della stessa rete, con l'ambizione di rendere questo Paese un posto migliore".

Responsabile del sito è Federico Ferrazza che lavora con una redazione in costante rapporto con i social media e i blogger.

SFOGLIA WIRED.IT

 

TORNA ALLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
HUanito 74 mesi fa

Staremo a vedere. Speriamo che sia interessante.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).