DALL'ITALIA17:18 - 02 novembre 2010

Video choc su Youtube, 4 giovani maltrattano un gatto

È stato identificato il ragazzo che in un video si mostra mentre prende la rincorsa e ridendo colpisce con un violento calcio un gatto che, ferito, perde molto sangue tanto che l'aggressore dice agli amici «ormai è morto».

di Greta Privitera
<p>Video choc su Youtube, 4 giovani maltrattano un gatto</p>
PHOTO LAPRESSE

Un altro video shock circola su Youtube. È stato identificato il ragazzo che in un video si mostra mentre prende la rincorsa e ridendo colpisce con un violento calcio un gatto che, ferito, perde molto sangue tanto che l'aggressore dice agli amici «ormai è morto». I Carabinieri della compagnia di Augusta lo hanno denunciato assieme a tre suoi amici che hanno partecipato all'aggressione.

I quattro ragazzi, tutti abitanti a Francofonte, che all'epoca dei fatti non erano ancora maggiorenni, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni di Catania per maltrattamenti a animali. L'episodio risale a due anni fa e per loro non si applica la nuova normativa. I quattro hanno reso ampia confessione dicendosi «pentiti per l'accaduto» e di avere agito «per noia».

VAI ALLA PAGINA DELLE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
jessy 63 mesi fa

ke razza di persone,invece di aiutare i gatti li maltrattano =(,

ph.yaya 70 mesi fa

I ragazzi che hanno commesso quest'atto:DELINQUENTI SCHIFOSI. Unici aggettivi per descrivere il loro gesto veramente SQUALLIDO. Non c'è giustificazione "di noia" e fanno ancora più SCHIFO come "persone" dicendo che si sono "pentiti" dopo essersi VANTATI SU YOUTUBE, SITO MONDIALE DELLA COMUNICAZIONE. Per redimersi dovrebbero prendere tutti i gatti randagi e AIUTARLI. Ph.YAYA

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).