DALL'ITALIA18:44 - 10 novembre 2010

Expo, sequestrata a Milano area di 300mila mq. Rinvenuti metalli tossici e diossine

Il sequestro è scattato per presunte irregolarità nella bonifica dell’area, in zona Bisceglie, un tempo utilizzata come discarica

di staff Style.it
<p>Expo, sequestrata a Milano area di 300mila mq. Rinvenuti metalli
tossici e diossine</p>

Un'area di 300mila mq, designata a ospitare un progetto di riqualificazione in vista dell'Expo 2015, è stata sequestrata dalla Procura di Milano per la presenza di metalli tossici e diossine dovute a presunte irregolarità nelle bonifiche autorizzate dal Comune.

Nell'area, che si trova in zona Bisceglie (periferia sud ovest del capoluogo lombardo), dovrebbe anche sorgere uno dei parchi previsti dal progetto «Vie d'Acqua Expo».

Il sequestro è scattato per presunte irregolarità nella bonifica dell'area, un tempo utilizzata come discarica: stando ai rilievi ordinati dal pm Paola Pirrotta, nella falda acquifera sottostante al terreno sarebbero state rinvenite sostanze pericolose per la salute, come diossina e altri elementi potenzialmente cancerogeni.

La procura ha aperto un'indagine  per reato di avvelenamento delle acque, omessa bonifica e gestione di discarica, ma la società Expo è estranea alla vicenda.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).