DALL'ITALIA12:10 - 10 novembre 2010

Maltempo, nel Salernitano esondano quattro fiumi: 300 sfollati

Pioggia e vento in Campania. Straripano il Sele, il Tanagro, il Sarno e il Solofrana. Più di 300 persone sono state evacuate. Gravi i danni alle coltivazioni. Impercorribili le strade, invase dal fango. Sul posto, sono a lavoro da questa notte i vigili del fuoco

di staff Style.it
<p>Maltempo, nel Salernitano esondano quattro fiumi: 300
sfollati</p>
PHOTO LAPRESSE

Il maltempo non si ferma. Dopo il Veneto, colpisce la Campania. Nel Salernitano, esonda il fiume Sele, straripa il Tanagro, rompono gli argini il Sarno e il Solofrana allagando la piana tra Eboli e Borgocariglia.

Lo straripamento del Sele in particolare ha provocato gravi disagi e costretto a evacuare 300 persone tra Trentalone di Gromola e Ciurnito del comune di Capaccio-Paestum. Tre allevatori aggrappati ai canneti sono stati salvati dai pompieri dopo che erano stati travolti dalle acque. E' annegato anche un intero gregge di pecore.

Gli altri Comuni colpiti sono San Rufo, Sala Consilina, Polla, S. Arsenio Padula, Buonabitacolo e Laviano.

Il Vallo di Diano, vasto comprensorio a sud di Salerno, si è trasformato in una sorta di grande lago di fango a causa del Tanagro: la furia dell'acqua ha invaso colture e allagato i piani bassi delle abitazioni.

Molte strade statali e provinciali, e anche alcuni tratti dell'A3, non sono percorribili. Tanti gli animali che vagano per le campagne, fuggiti dalle stalle allagate. Raffiche di vento, continuano ad abbattere gli alberi.

Sul posto, stanno lavorando da questa notte sei squadre di Vigili del fuoco, cinque venute da Caserta, Salerno e Napoli, i carabinieri e la Protezione Civile.

Intanto continuano le polemiche per l'alluvione della scorsa settimana in Veneto. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, all'indomani del suo sopralluogo (contestato) a Padova, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi ha annunciato di avere messo a disposizione 300 milioni per un primo intervento nelle zone alluvionate. «Successivamente», ha aggiunto, «ci sarà un inventario organico in base al quale saranno decise le altre somme che dovranno essere destinate alle autorità locali per la messa in sicurezza delle zone colpite». Oltre alla «sospensione delle rate dei mutui per le persone rimaste coinvolte nell'emergenza».

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).