DALL'ITALIA08:27 - 18 novembre 2010

Milano, credeva di avere un tumore ma erano solo coliche: si uccide all'ospedale

Secondo quanto spiegato dalla polizia che sta conducendo le indagini, il paziente, ricoverato nel reparto di chirurgia toracica per le cure e le analisi, è uscito sul mezzanino delle scale di sicurezza e da lì si è gettato, morendo all’istante

di staff Style.it
<p>Milano, credeva di avere un tumore ma erano solo coliche: si
uccide all'ospedale</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Aveva delle forti coliche addominali, ma credeva di invece di avere un tumore in stato avanzato e che nessuno glielo aveva detto: sarebbe questo il motivo all'origine del suicidio di un uomo di 47 anni, di cui non è stato reso noto il nome, che ieri sera, alle 21.10, si è lanciato nel vuoto dal sesto piano dell'ospedale San Paolo di Milano.

Secondo quanto spiegato dalla polizia che sta conducendo le indagini, il paziente, ricoverato nel reparto di chirurgia toracica per le cure e le analisi, è uscito sul mezzanino delle scale di sicurezza e da lì si è gettato, morendo all'istante


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).