DAL MONDO08:34 - 24 novembre 2010

Crisi irlandese: mercati a picco. Merkel: «La situazione è seria»

Euro in picchiata e Wall Street trascinata giù dalla crisi delle due Coree. Le borse europee bruciano 81 miliardi

di staff Style.it
<p>Crisi irlandese: mercati a picco. Merkel: «La situazione è
seria»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

All'indomani dell'annuncio ufficiale del soccorso Ue all'Irlanda, le acque sui mercati internazionali non non si sono calmate. Le borse europee hanno bruciato nella notte complessivamente 81 miliardi di euro di capitalizzazione, l'euro è crollato e i leader europei appaiono sempre più preoccupati.

La moneta unica è arrivata a quota 1.3387 rispetto al dollaro, sui minimi da metà settembre, e Wall Street ha patito le tensioni tra Corea del Nord e Corea del Sud. Anche il resto delle piazze del Vecchio continente ha chiuso in negativo: da Dublino a (-2,86%) a Milano (-2,07%). Londra ha ceduto l'1,75%, Parigi il 2,47%, Francoforte l'1,72%.

Preoccupata Angela Merkel, che ha definito la situazione «eccezionalmente seria». La cancellliera tedesca ha sottolineato che l'Irlanda è causa di «grande preoccupazione», perché dimostra che la crisi finanziaria ed economica globale non è ancora finita. Ha poi definito «positivo» il meccanismo del piano di aiuti messo a punto dall'Europa, anche se Dublino - ha avvertito - dovrà fare scelte dure di austerity per ottenere la concessione degli aiuti. La crisi dell'Irlanda è «diversa» da quella greca ma «non meno preoccupante», ha concluso.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).