DALL'ITALIA10:11 - 26 novembre 2010

Avetrana, i dubbi del Ris: Sarah morta 2 ore dopo

I periti lavorano sulle tracce di cibo nello stomaco della ragazza. Dubbi anche su arma e luogo del delitto. Non convince il ruolo di Cosima

di Margherita Corsi
<p>Avetrana, i dubbi del Ris: Sarah morta 2 ore dopo</p>
PHOTO LAPRESSE

Il giallo di Avetrana è tutt'altro che risolto. Lo scenario dell'omicidio di Sarah Scazzi continua a cambiare. I dubbi riguardano le tracce di cibo nello stomaco della ragazza uccisa il 26 agosto scorso.

Intorno alle 14 di quel giorno Sarah ha mangiato un sofficino. Secondo la ricostruzione degli investigatori, trenta-quaranta minuti dopo è stata assassinata. Ma nel suo stomaco non è stata trovata alcuna traccia di cibo. Questo sposterebbe l'orario del delitto: non sarebbe più collocabile, come dice oggi il tribunale del Riesame, tra le 14,28 e le 14,35, ma qualche ora dopo, il tempo necessario per digerire il cibo.

La Procura comunque aspetta la relazione finale del Ris e cerca anche le risposte dei medici legali. Il professor Giancarlo Umani Ronchi, il consulente di parte di Michele Misseri, ritiene possibile che il cibo sia stato espulso quando il cadavere era già nel pozzo. Ipotesi non condivisa dall´ex generale dei Ris, Luciano Garofano, che lavora per la famiglia Scazzi.

L'arma del delitto è un'altra questione irrisolta. La cintura indicata da Misseri non è quella utilizzata per strangolare Sarah, ma non lo sono nemmeno le altre 49 sequestrate in via Deledda. Secondo Zio Miche' l'omicidio si sarebbe consumato in garage, ma i periti non hanno trovato tracce biologiche di Sarah nè lì, nè nel resto della casa.

Gli investigatori non credono nemmeno al ruolo di Cosima, che nella versione del marito sarebbe stata all'oscuro di tutto. Insospettisce la bugia sulla mattina del 26 agosto: Cosima dice di essere andata al lavoro, ma è smentita da alcuni testimoni e da un prelievo bancario.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).