DAL MONDO08:35 - 05 novembre 2010

Doppio disastro aereo: a Cuba e in Pakistan. Due vittime italiane

È precipitato un aereo della compagnia cubana Aerocaribbean. A bordo 61 passeggeri di cui uno italiano e sette membri dell'equipaggio. Nessun superstite. Il velivolo, un art-72, era partito da Santiago de Cuba ed era diretto all'Avana. Lo schianto è avvenuto nella regione di Guasimal, nella zona centrale di Cuba. Prima di perdere il contatto radio e schiantarsi al suolo, il comandante era riuscito a comunicare lo stato di emergenza.

di staff Style.it
<p>Doppio disastro aereo: a Cuba e in Pakistan. Due vittime
italiane</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

È precipitato un aereo della compagnia cubana Aerocaribbean. A bordo 61 passeggeri di cui uno italiano e sette membri dell'equipaggio. Nessun superstite.
Il velivolo, un art-72, era partito da Santiago de Cuba ed era diretto all'Avana.  Lo schianto è avvenuto nella regione di Guasimal, nella zona centrale di Cuba.
Prima di perdere il contatto radio e schiantarsi al suolo, il comandante era riuscito a comunicare lo stato di emergenza.

Dei 61 passeggeri a bordo 28 sono stranieri, lo ha reso noto la tv cubana: 9 argentini, 7 messicani, 1 venezuelano, 3 olandesi, 2 austriaci, 1 francese, 1 spagnolo, 2 tedeschi, 1 italiano, 1 giapponese.

Un altro disastro aereo è accaduto in Pakistan. Un charter Eni è precipitato alle 7.15 di questa mattina (le tre italiane) a Karachi, pochi minuti dopo il decollo dall'aeroporto di Pehalwan Goath. Dal relitto del velivolo, preso a noleggio dalla compagnia, sono stati recuperati 12 corpi, gli altri corpi sono ancora intrappolati all'interno della carlinga dell'aereo. Tra le vittime anche un italiano.

>> Quantas, esplode un motore in volo: ritirati tutti gli airbus dalla circolazione


VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).