DALL'ITALIA19:00 - 08 novembre 2010

Amanda Knox rinviata a giudizio, calunniò sette agenti e un interprete

La studentessa americana aveva lanciato accuse di maltrattamenti durante le indagini sull'omicidio di Meredith Kercher

di staff Style.it
<p>Amanda Knox rinviata a giudizio, calunniò sette agenti e un
interprete</p>
PHOTO LAPRESSE

E' stata rinviata a giudizio per avere calunniato sette agenti di polizia e un interprete nel corso delle indagini sul delitto di Perugia. Amanda Knox, in attesa che parta il processo per l'omicidio di Meredith Kercher (il 17 maggio 2011) avrebbe accusato falsamente gli agenti di averla maltrattata nel corso degli interrogatori in questura, quello in cui aveva ammesso la sua presenza nella casa che condivideva con Meredith Kercher la notte del delitto.

La studentessa americana, in pantaloni neri, pullover verde scuro e capelli corti tirati indietro, che si proclama innocente ma che è condannata a 26 anni di reclusione, era presente in aula alla lettura del provvedimento da parte del Gip Claudia Matteini.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).