DALL'ITALIA18:23 - 08 novembre 2010

Franco Califano sul lastrico chiede aiuto allo Stato

Franco Califano, autore, tra le tante, della canzone Tutto il resto è noia, sarebbe in difficoltà economiche. Lo ha dichiarato lui stesso alla stampa sostenendo che le royalties dei suoi successi, 1600 euro, non bastano per arrivare a fine mese.

di staff Style.it
<p>Franco Califano sul lastrico chiede aiuto allo Stato</p>
PHOTO LAPRESSE

Franco Califano, autore, tra le tante, della canzone Tutto il resto è noia, sarebbe in difficoltà economiche. Lo ha dichiarato lui stesso alla stampa sostenendo che le royalties dei suoi successi, 1600 euro, non bastano per arrivare a fine mese.

Il cantante, che ha trascorso una vita turbolenta segnata dagli eccessi, ha chiesto così un vitalizio allo Stato. Vitalizio previsto dalla Legge Bacchelli che consta in un assegno straordinario che viene assegnato dal Consiglio dei Ministri alle persone che si sono distinte nel campo della cultura, dell'arte, dello sport e dello spettacolo.

Questa la risposta del segretario nazionale del Partito dei Pensionati Carlo Fatuzzo: «Nessun vitalizio per Franco Califano», ha dichiarato Fatuzzo. E ha aggiunto: «La contrarietà è legata alla considerazione che un uomo come Califano, con una vita artistica intensa e con i relativi guadagni, se è in affitto e se si considera povero, c'è da ritenere che questa situazione da lui evidenziata, molto probabilmente, è la conseguenza delle sue, pur rispettabili, scelte di vita -e cotinua- Certamente Califano non è più povero di milioni di pensionati che hanno lavorato in condizioni pesantissime e dure per decenni e che oggi hanno pensioni molto al di sotto dei mille euro al mese».

Al fianco del Califfo, però, si è schierato il senatore del Popolo della Libertà, Domenico Gramazio: «Presenterò al ministro Bondi la proposta. Perché è un poeta che ha scritto alcune delle canzoni più belle della storia della musica».

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Silvio 70 mesi fa

Se non lo Sta facendo ancora, che vada a lavorare! Il Senatore al popolo della libertà sta sostenendo un insulto , una beffa a tutti gli italiani che lavorano e ai pensionati che di 1600 euro non ne vedono nemmeno l'omra! Certe cose non dovrebbero nemmeno essere prese in considerazione! Ci sono ben altre situazioni piu gravi. Ricordo al signor califano e al signo gramazio, che tutti i soldi spesi sono una responsabilità privata, e non vedo perchè sono gli italiani che devono sborsare per queste irresponsabilità , visto che questo assegno straordinario viene sborsato dallo stato. è una vergogna!

benedetta 70 mesi fa

Un bel calcio nel deredano e via sulla luna! Ma possibile che ora dobbiamo pure mantenerci tutta questa gente che si è spesa fior di miliardi? E non è il primo a chieder sussidi! Ma lo sa il signor califano che ci sono persone che guadagnano 1600 euro...in due?

jupiter 70 mesi fa

MA VAI A LAVORARE!!!!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).