DALL'ITALIA09:03 - 09 dicembre 2010

Yara, ora spunta la pista del maniaco

Si riparte due segnalazioni nelle vicinanze di Brembate dove il 26 novembre è scomparsa la ragazza

di staff Style.it
<p>Yara, ora spunta la pista del maniaco</p>
PHOTO LAPRESSE

Dopo l'errore clamoroso sul marocchino Fikri (già tornato libero) e la pista di un «conoscente», le indagini sul caso Yara si spostano su un'altra ipotesi, quella del maniaco sessuale.

Si pensa, come riferisce Repubblica, a uno o più molestatori, la cui presenza era stata segnalata, e denunciata, a Brembate sopra (Bergamo) e nei paesi vicini nei giorni precedenti la scomparsa della tredicenne avvenuta il 26 novembre.

In particolare, ai carabinieri di Almè, vicino Brembate, era arrivata una denuncia: un uomo aveva tentato di far salire una bambina sulla sua auto fuori dalla scuola elementare. Si indaga anche su unauna strana macchina con un uomo alla guida che era stata notata la settimana prima della sparizione di Yara fuori dalla sua scuola.

In entrambii casi, anche con la pista del «conoscente», riprende valore comunque la testimonianza del diciannovenne Enrico Tironi, che ha raccontato di aver visto la ragazza parlare con due uomini in auto la sera della scomparsa. Ieri, mercoledì, anche un'altra vicina di casa, Marina Ambeni, intervistata dal Tg5, ha ricordato un episodio di simile, parlando di due uomini che litigavano in italiano nella zona.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).