DALL'ITALIA18:12 - 01 dicembre 2010

Caso Sandri: fu omicidio volontario. Aumenta la pena per Spaccarotella

La Corte d’Appello aumenta la pena per l’agente che sparò al tifoso laziale. Fu omicidio volontario. Il padre del ragazzo: «Giustizia è fatta, orgoglioso di essere italiano»

di staff Style.it
<p>Caso Sandri: fu omicidio volontario. Aumenta la pena per
Spaccarotella</p>
PHOTO LAPRESSE

Non più omicidio colposo ma volontario. La corte d'Appello di Firenze ha peggiorato la sentenza di primo grado con cui i giudici avevano condannato  Luigi Spaccarotella, l'agente che l'11 novembre 2007 ha ucciso il tifoso laziale Gabriele Sandri nell'area di servizio della A1 Badia al Pino.

L'agente, che era stato condannato a 6 anni, dovrà adesso scontare una pena di 9 anni e 4 mesi.


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
fefffyna 69 mesi fa

9 anni e 4 mesi sono scandalosamente pochi...carcere a vita e legge uguale per tutti anche per chi porta una divisa...è stata tolta una vita ad un giovane ragazzo..che giustizia è questa 9 anni??in primo momento 6 anni???ma stiamo scherzando?''Gabriele non ci sarà mai più...chi sbaglia deve pagare ERGASTOLO per questo assassino.La mia solidarietà va alla famiglia..spero che dall'alto gabbo gli dia forza...non lo conoscevo ma all'epoca questa vicenda mi sconvolse...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).