DALL'ITALIA09:14 - 20 ottobre 2010

La zia Cosima di nuovo in caserma. L'ipotesi dei pm: Misseri dormiva

Nuovo sopralluogo dei Ris in casa dei Misseri. Terminata la perquisizione, Cosima Serrano è stata portata in caserma. Tra gli inquirenti, nelle ultime ore, sarebbe maturato il sospetto che lo zio reo confesso stesse in realtà riposando, come sua abitudine, mentre la figlia Sabrina uccideva, da sola, la cugina in garage

di staff Style.it
<p>La zia Cosima di nuovo in caserma. L'ipotesi dei pm: Misseri
dormiva</p>
PHOTO LAPRESSE

VAI ALLO SPECIALE

Ancora colpi di scena ad Avetrana. Cosima Serrano, la moglie di Michele Misseri e madre di Sabrina, è stata convocata di nuovo nella caserma dei carabinieri del paese.

Intanto i Ris dei carabinieri sono tornati nella villetta di Michele e Sabrina Misseri. Gli esperti hanno effettuato analisi anche tra le stanze della case, alla ricerca di qualche traccia del delitto. Secondo gli investigatori, infatti, l'omicidio potrebbe essere avvenuto all'interno della casa e non in cantina. Tuttavia non sono state trovate né le chiavi che Sara Scazzi portava abitualmente con sè nè la corda che sarebbe stata usata dallo stesso Misseri per strangolare la nipote.

Per ora sono solo supposizioni, ma se dovessero essere confermate, determinerebbero un totale ribaltamento di ruoli rispetto alla versione finora accreditata del delitto di Sara Scazzi. Il sospetto che nelle ultime ore attanaglia gli inquirenti è che all'ora della scomparsa della quindicenne,  Michele Misseri, lo zio reo confesso dell'omicidio della nipote, stesse dormendo. E che dunque la figlia 22enne Sabrina, in cella da venerdì con l'accusa di concorso in omicidio e sequestro di persona (oggi il gip martino Rosati deciderà se scarcerarla o meno) abbia ammazzato, da sola, la cugina.

A portare gli investigatori verso questa nuova pista sarebbero stati alcuni dettagli emersi nelle ultime ore, in primo luogo il fatto che nel vano batteria del telefonino di Sara siano state rinvenute le impronte di più persone (il che spiegherebbe l'esternazione di Sabrina: "L'altra sera lo abbiamo toccato tutti", intercettata dagli inquirenti) e che, pare, da settimane le donne di casa Misseri avessero preso a comunicare tra di loro tramite pizzini consapevoli di essere appunto oggetto di intercettazioni.

>> VAI ALLO SPECIALE "SARAH SCAZZI, CRONACA DELLA TRAGEDIA"

VAI ALLA PAGINA NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
elena 71 mesi fa

ci manca solo che vogliono farlo santo a questo ora!!ma che schifo!!!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).