DAL MONDO10:40 - 21 ottobre 2010

Parigi brucia, le proteste contro la riforma delle pensioni

In tre milioni e mezzo occupano le piazze, bloccano le raffinerie, gli aeroporti. Il presidente Nicolas Sarkozy non cede: «La riforma andrà avanti»

di staff Style.it
<p>Parigi brucia, le proteste contro la riforma delle pensioni</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

Parigi brucia. Da sei settimane manifestanti protestano contro la riforma delle pensioni, e il passaggio dell'età legale da 60 a 62 anni, bloccano gli aeroporti (quello di Marsiglia-Provence, nel sudest della Francia lo è stato per cinque ore), in tre milioni e mezzo occupano le piazze per la paura delle misure che cadranno sulle loro teste per ridurre il deficit dei conti pubblici. Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, intanto, non sembra volere cedere alle pressioni: «La riforma andrà avanti, da capo dello Stato è mio dovere garantire ai francesi che, loro stessi e i loro figli, potranno contare sulle pensioni». Il capo dell'Eliseo ha anche ordinato alle forze dell'ordine di far togliere i blocchi davanti alle dodici raffinerie del Paese. Un terzo delle stazioni di servizio, sono rimaste a secco di benzina.

VAI ALLA PAGINA DI NEWS

 


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).