DALL'ITALIA19:28 - 03 giugno 2010

Caso Claps, Londra: niente estradizione per Restivo

Caso Claps, Restivo non sarà estradato

di Tamara Ferrari
<p>Caso Claps, Londra: niente estradizione per Restivo</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Danilo Restivo non sarà estradato in Italia, neanche temporaneamente. Il Crown Prosecution Service, cioè la Procura della Corona britannica, ha risposto così alla richiesta della Procura di Salerno che, nei giorni scorsi, aveva emesso un mandato di arresto europeo per l'omicidio di Elisa Claps, la sedicenne scomparsa a Potenza il 12 settembre del 1993 e ritrovata morta nella chiesa della SS. Trinità dopo 17 anni.

In particolare, la Procura inglese ha precisato che Restivo, che in Inghilterra è accusato dell'omicidio della sua vicina di casa Heather Barnett, «resterà in Gran Bretagna per tutta la durata del procedimento giudiziario attivato a suo carico», compreso un eventuale processo d'appello.

Terminati tutti i gradi del processo inglese, Restivo potrà essere estradato in Italia per essere giudicato sul caso Claps. Il Crown Prosecution Service ha, però, precisato che l'uomo dovrà poi tornare in Gran Bretagna per «scontare l'eventuale condanna».

«RESTIVO HA COLPITO LA CLAPS 13 VOLTE»

LA PROCURA: ARRESTARE RESTIVO

RESTIVO ACCUSATO DI UN ALTRO DELITTO

RESTIVO ARRESTATO: «E' SOLO IL PRIMO PASSO»

CASO CLAPS, ARRESTATO RESTIVO

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).