DAL MONDO16:55 - 03 giugno 2010

La Russia prepara l'assalto a Marte: sei cosmonauti in isolamento per 520 giorni (con un italiano a bordo)

Nell'equipaggio anche un italo-colombiano

di Sara Tieni
<p>La Russia prepara l'assalto a Marte: sei cosmonauti in
isolamento per 520 giorni (con un italiano a bordo)</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Parte a Mosca il progetto Mars 500, simulazione di una missione spaziale completa su Marte. Per 520 giorni sei cosmonauti rimarranno in isolamento dentro uno spazio grande quanto quattro container, oltre a un quinto container che simulerà lo spazio di atterraggio.

Partecipano tre russi, due europei e un cinese. A comandare la missione è Alexei Sitev (ingegnere e addestratore dei cosmonauti russi), mentre l'equipaggio è formato dai suoi compatrioti Skhrob Kamolov e Alexander Smoleevski, entrambi medici, l'italo-colombiano Diego Urbina, il francese Romain Charles (ingegneri) e il cinese Yue Wang (anche lui addestratore per il programma spaziale cinese).

Per tutta la durata della missione i cosmonautii vivranno confinati negli angusti spazi del simulatore russo Nek, tra le cabine dell'equipaggio, il bagno, la cucina e una piccola area comune: una sorta di «grande fratello» spaziale che rappresenta il terzo e decisivo momento del progetto Mars 500, iniziato due anni fa. L'ultimo esperimento aveva previsto una «convivenza» in isolamento per 105 giorni ed è stato portato a termine, con successo, lo scorso luglio.

A bordo le comunicazioni con il resto del mondo avverranno solo via radio e saranno in tempo reale solo per i primi tre mesi. Poi ci vorranno 20 minuti per far pervenire dei messaggi non vocali alla Terra, proprio come accadrebbe nella realtà a causa della crescente distanza tra il nostro pianeta e Marte.

Lo scopo della missione è soprattutto quello di valutare l'impatto fisiologico e psicologico di un lungo isolamento e della forzata convivenza.

Tra gli esami previsti, la misurazione del livello di stress dell'equipaggio, al fine di ricavarne delle efficaci contromisure. Se l'esperimento andasse a buon fine, Mars 500 fornirebbe un contributo essenziale alla medicina predittiva, utilissimo per esempio, per le persone impegnate in attività estreme come pompieri, militari, addetti alla protezione civile.

VAI ALLA GALLERY

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).