DAL MONDO19:57 - 03 giugno 2010

Sorpresa: il caffè non tiene svegli

Il caffè non produce alcun effetto scientificamente provato sui riflessi

di Angelo Sarasi
<p>Sorpresa: il caffè non tiene svegli</p>

Il caffè tiene svegli? Una grossa illusione. Un gruppo di ricercatori della Bristol University ha condotto un test su oltre 400 consumatori di caffeina e placebo del caffè, giungendo alla conclusione che questa bevanda non produce alcun effetto scientificamente provato sui riflessi, la capacità di reazione e la soglia di attenzione.

Gli effetti stimolanti sarebbero legati più a una convezione mentale, secondo i ricercatori che hanno sottoposto a una serie di test le loro cavie, facendole astenere dal caffè per almeno 16 ore.

I risultati pubblicati sulla rivista on line inglese di settore Neuropsychopharmacology dimostrano che il cervello non sarebbe maggiormente stimolato se si beve il caffè, anzi, astenendosi diminuisce il livello di ansietà e quello della pressione sanguigna non schizza verso l'alto.

Peter Rogers, tra gli autori dello studio, sostiene che «non sono stati riscontrati particolari vantaggi dal caffè del mattino». «Abbiamo suddiviso gli utenti tra chi beve una tazza, chi mezza tazza, chi non ne beve, chi ne beve due, e poi abbiamo fatto loro sostenere esami al computer per valutarne memoria, attenzione, soglia di vigilanza. Ebbene, il consumatore medio ha commesso sempre errori, mostrato stress e problemi di mal di testa, molto di più rispetto a chi non beve caffè. Ripetendo il test qualche ora dopo, i risultati non sono stati molto migliori. La caffeina, insomma, non produce effetti benefici nemmeno tardivi».

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).