DAL MONDO15:23 - 08 giugno 2010

In Iran apre una banca per sole donne

La filiale rosa è stata inaugurata nella città santa di Mashhad

di Lavinia Farnese
<p>In Iran apre una banca per sole donne</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

In Iran, uno dei più importanti istituti di credito statali, la Bank Melli, ha aperto una filiale per sole donne, impiegate e clienti: dalle cassiere alle guardie di sicurezza. Racconta l'agenzia di stampa ufficiale Irna, che questa misura di separazione dei sessi (più che di emancipazione della finanza rosa) è stata inaugurata nella città santa di Mashhad, nell'est del Paese.

Obiettivo: «promuovere una cultura di castità e aumentare la sicurezza per le donne», ha spiegato il numero uno dell'istituto di credito, Mahmoud Reza Khavari.

Fin dalla Sharia, la legge islamica dopo la rivoluzione del 1979, nei negozi, negli uffici e nelle banche in onore dei precetti religiosi sono vietati contatti tra i due sessi definiti «intimi»: tra questi, la stretta di mano.

Dal 2005, poi, anno in cui è diventato presidente il conservatore Mahmud Ahmadinejad, le restrizioni sono aumentate e le regole diventate più aspre: sugli autobus, settori separano i posti riservati a un sesso o a l'altro. Anche le classi alle università sono così. E' poi vietato alle iraniane farsi acconciare i capelli da parrucchieri frequentati anche da uomini.

Le ragazze di Teheran, possono frequentare parchi dove all'ingresso gli uomini non sono ammessi, e prendere i taxi speciali: condotti solo da donne per clienti esclusivamente donne. Le stesse che se violano il codice negli abiti e nella morale, rischiano di dovere pagare fino a 1.500 euro, nel migliore dei casi.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).