DALL'ITALIA20:42 - 09 giugno 2010

Sassari: segregata dal marito, liberata da una mail (di una suora albanese)

Segregata dal marito, avverte una suora via sms: libera

di Sara Tieni
<p>Sassari: segregata dal marito, liberata da una mail (di una
suora albanese)</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Una giovane donna albanese di 19 anni è uscita dall'incubo grazie a un'email. La ragazza era tenuta segregata dal marito-padrone, sposato pochi mesi fa, e dal cognato, a Buddusò, in provincia di Sassari. Disperata dai continui maltrattamenti, aveva spedito un sms a una suora in Albania, chiedendo aiuto.

La religiosa, avendo intuito la situazione, aveva informato via mail una consorella di un convento sassarese. Questa mossa «hi-tech» ha consentito ai carabinieri, dopo una serie di appostamenti, di salvare la giovane il 23 aprile scorso (la notizia è stata divulgata soltanto oggi per tutelare la ragazza).

I suoi aguzzini sono stati arrestati. La donna, che aveva accettato un matrimonio combinato nella speranza di una vita migliore in Italia è stata trovata in uno sgabuzzino, coperta di lividi e spaventata.

Il marito, 26 anni, aveva scoperto il messaggio inviato dalla giovane alla religiosa. Per questo le aveva sequestrato il telefonino e l'aveva rinchiuso a chiave, privandola anche del passaporto.


La ragazza, alla vista dei carabinieri, ha gridato per la felicità e invocato benedizioni su di loro e sulla suora albanese. In caserma ha raccontato del matrimonio combinato e del sogno, infranto fin dai primi giorni, a suon di violenze fisiche e psicologiche.


La diciannovenne ha riferito che , una volta in Italia, era stata privata di qualsiasi forma di libertà e picchiata ogni giorno, oltre che dal marito anche dal cognato di 34 anni, che il 21 maggio è stato arrestato con l'accusa di concorso in sequestro di persona, maltrattamenti e lesioni personali.

La vicenda è stata resa nota solo oggi dai carabinieri, appunto, per tutelare la vittima almeno fino alla prima udienza di lunedì scorso. Ora la donna è in una località protetta e segreta dove sta lentamente recuperando serenità.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
anna Ingr 78 mesi fa

Solitamente è la mafia clericale a far notizia. Questa volta, è il bene clericale a rendere onore e ad aver agevolato un bel finale ad un brutto racconto

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).