DAL MONDO11:14 - 01 giugno 2010

Bambino muore dopo aver ingerito una batteria al litio

Un bambino aveva ingerito una batteria a bottone

di Greta Privitera
<p>Bambino muore dopo aver ingerito una batteria al litio</p>

Per nove giorni è stato male: vomito, febbre e malessere generale. Nessuna capiva che cosa avesse il piccolo Aidan Truett, 13 mesi dell'Ohio. Gli avevano diagnosticato un virus, ma una radiografia ha svelato la verità. Il bambino, senza che nessuno si accorgesse di nulla, aveva ingerito una batteria a bottone(uno di quei dischi d'argento al litio utilizzati per alimentare per esempio telecomandi e giocattoli) del telecomando dell' iPod.

Il piccolo è stato operato e la batteria rimossa, ma né i medici né i genitori si sono resi conto che ormai si era innescata una reazione chimica nell'esofago del bambino che ha bruciato la parete esofagea e l'aorta. Due giorni dopo Aidan è morto per le ferite riportate.

«Non vorrei che nessun altro genitore vivesse quello che abbiamo vissuto noi», ha detto Michelle Truett, la madre di Aidan, «eravamo completamente ignari di come fossero pericolose le batterie al litio, e vogliamo che la gente sappia cosa può succedere».

Tali decessi sono estremamente rari. Ma l'ingestione di batterie al litio, che i bambini possono per errore scambiare per caramelle e gli adulti anziani per un farmaco, è un problema sorprendentemente comune. Circa 3.500 casi di ingestione di batterie sono comunicati ogni anno ai centri antiveleno. 
Le batterie che presentano il maggior rischio sono quelli che iniziano con il numero 20, che sta per 20 millimetri, perché sono più recenti e più forti dei vecchi modelli. Le batterie numerate 2032, 2025 e 2016 sono responsabile di oltre il 90 per cento delle lesioni gravi. 

«L'industria si è spostata totalmente su questo tipo di  batterie», dice il Dott. Litovitz, «il problema è che bisognerebbe trovare un modo di utilizzo più sicuro, ma anche i genitori devono vigilare attentamente sui dispositivi che funzionano con queste batterie e devono tenerle fuori dalla portata del bambino».

 

LEGGI LE ALTRE NEWS




Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).