DAL MONDO11:17 - 12 giugno 2010

Messico, strage dei narcos durante la partita: 39 morti

Doppio attacco durante la partita Messico-Sudafrica

di Angelo Sarasi
<p>Messico, strage dei narcos durante la partita: 39 morti</p>

Hanno aspettato il giorno, ieri, 11 giugno, in cui il Paese si è fermato per assistere al match inaugurale della Coppa del mondo che vedeva la nazionale messicana opposta ai padroni di casa del Sudafrica per compiere la doppia strage di massa forse più crudele degli ultimi tempi.

Trentanove persone, ma il numero potrebbe essere in difetto, sono state uccise in un regolamento di conti tra narcotrafficanti in due diversi attacchi. Il primo è stato compiuto a Chihuahua, dove un commando armato, con il kalashnikov in pugno  e il cappuccio sul viso, è entrato in un centro di recupero per tossicodipendenti, ammazzando 19 persone. 

Prima li hanno fatti uscire e costretti a stendersi al suolo, poi hanno sparato alle spalle. Le vittime apparterrebbero alla banda dei Los Mexicales, i carnefici erano membri dei Los Aztecas.

Poche ore dopo  nello stato di Taumalipas i narcos hanno eliminato 20 persone intercettate in vari punti di Ciudad Madero, sparando alle vittime un colpo solo dietro la nuca. Nell'ennesimo capitolo della lotta sanguinaria tra i cartelli che controllano il passaggio della droga negli Stati Uniti attraverso il confine col Texas che sta mietendo ogni anno centinaia di vittime.

LEGGI LE ALTRE NEWS


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).